I nonni hanno l’obbligo di mantenimento verso i nipoti

-
15/07/2020

I nonni, secondo la legge, hanno l’obbligo di mantenimento dei nipoti quando i genitori non hanno la capacità economica di farlo, lo chiarisce un’ordinanza della Corte di Cassazione.

I nonni hanno l’obbligo di mantenimento verso i nipoti

La legge prevede che i nonni hanno l’obbligo di assistere il mantenimento dei nipoti quando i genitori non possono adempiere. Sono vari i casi in cui i genitori non possono adempiere all’assistenza non solo sanitaria ma anche economica, e in questo caso l’obbligo ricade sui nonni. A spiegare come funziona la normativa sull’obbligo di mantenimento dei nonni è una recente ordinanza della Corte di Cassazione.

Obbligo di mantenimento economico dei nonni

La legge in base all’articolo 316 bis del codice civile stabilisce l’obbligo dei genitori di assistenza nei confronti dei figli proporzionato tra i genitori in base alle rispettive capacità di lavoro professionale o casalingo. Tra i vari obblighi sanciti l’articolo 147 del codice civile nel matrimonio impone ai coniugi di rispettare l’obbligo del assistere, mantenere, educare i figli.  Inoltre, quando i genitori non hanno i mezzi sufficienti, gli ascendenti in ordine di priorità familiare sono tenuti a fornire assistenza ai genitori stessi, in modo da rendere possibile l’assistenza ai figli. 


Leggi anche: INAIL, i minimali e i massimali retributivi del 2021 restano invariati

Quindi, gli obbligati come ascendenti sono i nonni, e l’obbligo include sia i nonni paterni che materni, qualora in vita, con adempimento proporzionato in base alle capacità economiche proprie. 

Quando sono obbligati i nipoti?

L’obbligo dei nonni verso i nipoti per il loro mantenimento scatta quando i genitori non sono in grado di adempiere gli obblighi nei confronti dei figli. 

Facciamo un esempio: se il padre non versa il mantenimento alla madre per assistere i figli, la donna dovrà ricorrere verso il padre e non il suocero. Viceversa, se il padre non versa il mantenimento perché privo di mezzi economici, in questo caso l’obbligo passa al suocero. 

Nel caso in cui i nonni si rifiutano di versare il mantenimento ai nipoti, interverrà il giudice a condannarli in via coattiva. 

La legge tutela il diritto dei figli e il loro sostegno economico. L’art. 316 bis stabilisce in modo chiaro che se in caso di inadempimento da parte dei nonni verso i nipoti, può ordinare con decreto che una parte dei redditi dell’obbligato siano versati direttamente al genitore che sopporterà le spese del mantenimento dei figli: educazione e istruzione. 


Potrebbe interessarti: Pensioni anticipate dai 64 anni: dalla Corte dei Conti stop a quota 100, favorevole a un’opzione di riequilibrio