I nonni salvano le famiglie dalla povertà

-
16/01/2020

In 7 milioni di famiglie è la pensione del nonno ad evitare di scendere sotto la soglia di povertà. Vediamo i dati Istat.

I nonni salvano le famiglie dalla povertà

Secondo l’Istat sono 7 milioni e 400mila le famiglie italiane che hanno pensionati ad avere con l’assegno pensionistico i tre quarti del reddito familiare. Oltre nel 20% dei casi, poi, il trattamento previdenziale del nonno rappresenta l’unico reddito. In base ai dati del 2017, quindi, l’Istat conferma che la presenza di un pensionato in un nucleo familiare più fragile, rappresentato da genitori soli o da altra tipologia di nucleo, consente di non cadere nalla povertà.

I nonni contro la povertà

Nel 2018 i pensionati italiani, sempre stando ai dati Istat, sono 16 milioni. Il 365 di questi pensionati riceve un assegno mensile di 1000 euro lordi, il 12%, invece, non supera i 500 euro mensili. E’ solo un pensionato su 4 ad avere redditi superiori ai 2mila euro. Un quinto dei pensionati percepisce redditi superiori ai 2mila euro.

Diseguaglianze anche di genere nella distribuzione delle pensioni: quelle delle donne sono più basse. Il 24% delle pensionate, infatti, appartiene ai redditi più bassi mentre soltanto il 13% si colloca tra i redditi più elevati.  Gli uomini, invece, il 15% percepisce redditi bassi mentre il 27% redditi più elevati.

Si fa notare ancora che il quinto di pensionati con redditi più bassi risiede in particolar modo al Sud dove sono più diffuse le pensioni assistenziali.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Senza le pensioni dei nonni, di fatto, oltre 7 milioni di famiglie italiane sarebbe al di sotto della soglia di povertà e quello la dice davvero lunga sulle condizioni economiche di moltissimi italiani.