I professionisti non devono versare l’Irap sui compensi di redazioni articoli e docenze, le novità

Una recente sentenza chiarisce che i professionisti non sono soggetti ad Irap su alcune attività professionali.

I professionisti non devono versare l’Irap sui compensi di redazioni articoli, docenze e consulenze tecniche, lo ha chiarito al Cassazione con una recente sentenza.

Irap e professionisti: la sentenza

Professionisti irapLa Cassazione, con sentenza 17.05.2018 n. 12052, ha statuito che non è dovuta l’Irap da parte del professionista sui compensi percepiti per la redazione di articoli, docenze e consulenze tecniche d’ufficio o di parte, in quanto estranee all’autonoma organizzazione utilizzata per lo svolgimento dell’attività professionale.

Con sentenza 14.04.2016, n. 7371 la Cassazione ha invece affermato che le società semplici e gli studi associati costituiti per lo svolgimento di attività professionale sono sempre soggetti a Irap, anche nel caso in cui il giudice valuti l’assenza di un’autonoma organizzazione.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.