Il lavoro del 2019: diventa navigator in 7 ore

Diventare navigator: dai requisiti alla busta paga. Tutto quello che c’è da sapere sul lavoro del 2019. Chi saranno i tutor dei beneficiari del reddito di cittadinanza?

Il lavoro del 2019: diventa navigator in 7 ore

Il lavoro del 2019 potrebbe essere il navigator. “Come diventare navigator”, “Quanto guadagna il navigator” etc sono tra le parole più cercate su google in ambito professionale.

Ecco 7 punti da chiarire su questa nuova figura professionale:

  • Quanti posti saranno messi a disposizione per i navigator
  • Per diventare navigator serve la laurea
  • Esistono corsi di formazione per diventare navigator in poche ore?
  • Quanto guadagna il navigator
  • Non ci sarà il concorso pubblico per navigator
  • Con quale contratto e procedura saranno assunti i navigator
  • Il navigator non si limita a proporre offerte di lavoro a chi percepisce il reddito di cittadinanza.

Rispondiamo nell’ordine in modo da fare chiarezza. Nel ruolo di navigator nel 2019 sono previste 10 mila assunzioni. Di questi 6 mila tutor saranno assunti direttamente da ANPAL, i restanti 4 mila dalle Regioni. Le prime 5 mila potrebbero arrivare a maggio anche se i meno ottimistici dubitano che questi tutor potranno essere operativi da prima di settembre/ottobre.

Tra i requisiti c’è il titolo di studio: le lauree ammesse per diventare navigator sono Economia, Giurisprudenza, Sociologia, Psicologia, Scienze della formazione.

Per i primi due anni l’assunzione prevede il contratto di collaborazione co.co.co della durata di due anni. Poi scatta l’assunzione a tempo indeterminato.

Abolita l’idea iniziale di concorso pubblico nazionale o regionale per navigator. La chiamata sarà pubblicata sul Sito dell’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive: la selezione avverrà tramite colloquio in cui sarà verificato il titolo di studio e riconosciuta priorità all’esperienza nel campo del tutoraggio e delle risorse umane. Ma attenzione perché il navigator non si occuperà solo di proporre le offerte di lavoro: potrebbero rientrare nelle sue mansioni alcune forme di controllo per evitare abusi del reddito di cittadinanza da parte di chi non avrebbe diritto.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

La busta paga dovrebbe essere realisticamente di 1700-1800 euro nette: questa dunque la risposta per chi si chiede quanto guadagnerà il navigator.

E veniamo all’ultimo punto (che ha dato anche il titolo dell’articolo): esistono corsi di formazione per diventare navigator che possono ammettere anche chi non ha il requisito della laurea? La risposta è NO. Qualcuno ha parlato in rete di corsi per diventare navigator ma questi sono più propriamente incontri formativi per chi ha i requisiti e vuole scoprire di più di questa figura professionale approfondendo competenze e responsabilità e prospettive di carriera. Quelli che qualcuno ha interpretato come corsi per diventare navigator quindi, in realtà sono incontri che possono eventualmente aiutare chi possiede i requisiti per fare domanda a prepararsi al meglio per un eventuale colloquio.

Leggi anche:

Domanda Reddito di Cittadinanza: quando partono

Come trovare lavoro con il reddito di cittadinanza