Il personale Ikea da chi viene selezionato? Scopriamolo

-
02/05/2018

Ikea esegue i colloqui di lavoro con una star-up, vediamo come

Il personale Ikea da chi viene selezionato? Scopriamolo

Ikea, il colosso svedese specializzato nella vendita di mobili, complementi di arredo e oggettistica per la casa, si è affidata ad una scelta hi-tech, quella di affidarsi ad un robot per i colloqui preliminari di lavoro. Si chiama Vera ed esegue più di 1.500 interviste al giorno.

Il robot Vera

Vera è una star-up russa ideata nel 2017, viene utilizzata da Ikea per selezionare il personale su larga scala, riesce a intervistare 1.500 candidati al giorno senza stancarsi. Vera parla fluidamente russo e inglese con tono maschile e femminile e come intelligenza artificiale è anche in grado di rispondere a delle semplici domande.

Vera come Uber

Il robot Vera già viene utilizzato da più di 200 aziende russe, quindi già esegue più di 50.000 colloqui al giorno.

Vera è simile al sistema Uber per la sola differenza che Uber chiame le vetture mentre Vera chiama gruppi di persone che si sono candidati per lo stesso profilo lavorativo messo a disposizione da Ikea. Le interviste avvengono o telefonicamente o a video con una durata media di 8 minuti. Il compito di Vera è quello di indicizzare i candidati migliori ad altri selezionatore, ma stavolta umani a cui spetta la scelta finale.

Selezionatori finali

Vera ha il compito della selezione preliminare, cioè eliminare chi non è più interessato alla posizione lavorativa o che non hanno i requisiti richiesti, questo abbatte molto il tempo di selezione ma la scelta finale è sempre degli umani che sono i migliori valutatori.

Leggi Anche: Ferrero assunzioni 2018: lavoro in Italia e all’estero