Il piano del governo per aumentare le nascite: ecco le novità

-
01/08/2018

Il piano del governo per incentivare le nascite in Italia: ecco tutte le novità

Il piano del governo per aumentare le nascite: ecco le novità

Matteo Salvini che ha sempre avuto una particolare attenzione per la scarsa pro-creatività nelle famiglie italiane, vuole prevedere un piano per aumentare le nascite. Egliper aumentare v ha dichiarato che “senza figli un paese è destinato a morire. Per questo motivo, abbiamo creato un ministero della Famiglia. Il suo compito è quello di vigilare sulla fertilità, sugli asili nido e di implementare gli aiuti fiscali per le famiglie”.

La crisi demografica

Per Matteo Salvini la crisi demografica si intreccia sempre con la questione “immigrazione”, sostenendo che la crisi delle culle vuote è stata utilizzata dalla sinistra per importare emigranti.

Bisogna anche dire che l’Italia è il secondo paese più vecchio al mondo dopo il Giappone. Per questo, il ministro ha annunciato il pacchetto di misure per aumentare le nascite,  volte quindi a sostenere le famiglie e cercare di  affrontare questo problema che si trova in cima alle priorità del nuovo esecutivo. Per affrontare queste problematiche il primo ministro Conte ha voluto un apposito ministero per la Famiglia affidato al leghista Lorenzo Fontana.

Bonus asilo nido 2018

Cosa prevede il pacchetto in programma dal governo: asili gratis e sgravi fiscali

Il pacchetto con le misure per sostenere le famiglie contemplerà un piano nascite tramite l’offerta di asili gratis e taglio delle tasse per le mamme. Salvini sostiene che: “Quando il nostro mandato cesserà, sono certo che verremo ricordati per il numero di nascite in più piuttosto che per il debito pubblico”.


Leggi anche: Poste Italiane inizia l’evoluzione delle consegne: il postino bussa anche di pomeriggio

Il ministero della Famiglia lavorerà sulle misure contenute nel piano pro nascite:

  • Aumento dell’indennità di maternità.
  • Premi economici per chi porta a termine la maternità.
  • Agevolazioni per le famiglie (dal rimborso delle spese per asili nido e baby sitter, fino all’azzeramento dell’Iva sui prodotti neonatali).
  • Sgravi fiscali per le aziende che tutelano le madri dopo il parto.

Ultimi dati ISTAT

L’ISTAT ha diffuso gli ultimi dati sul Bilancio Demografico, con cui ha confermato per il terzo anno consecutivo un calo demografico. Al 31 dicembre risiedono in Italia 60.483.973 persone di cui 5 milioni sono di cittadinanza straniera. Continua il calo delle nascite che nel 2017 sono meno di mezzo milione, di cui 68 mila sono stranieri, anch’essi in calo.

Bonus Bebè 2018 di 500 euro, ecco come richiederlo

Il bonus bebè non deve essere dichiarato in quanto è esente dall’Irpef