Il Reddito di Cittadinanza penalizza le donne?

Il reddito di cittadinanza tiene davvero conto delle necessita di tutti gli italiani? Non proprio tutti ne sono convinti. Leggiamo cosa ci scrive la nostra lettrice.

Molti sono gli italiani scontenti del reddito di cittadinanza che in molti casi offre a chi non lavora un reddito simile a quello di chi lavora per 8 ore 5 giorni la settimana. Altri non sono contenti delle condizioni poste per poterlo avere, come nel caso della nostra lettrice che ci fa notare che, come al solito le donne sono penalizzate. Leggiamo le sue motivazioni:

Donne penalizzate dal reddito di cittadinanza

Gent. signora fra 2 giorni è la festa della donna, la mia osservazione è  che anche  per il reddito di cittadinanza le donne sono penalizzate.

La legge Di Maio propone, che dopo 3 rinucie al lavoro loro proposto dovrebbero accettare un lavoro lontano 100 km. ecc,ecc in sostanza una donna che non può accettare un lavoro al primo colpo  proposto da loro perchè non adeguato o non consono alle sue capacità deve accettare  in estremis quello a 100 km.

La domanda sorge spontanea una donna con figli c on asili e scuole  che hanno orari ben precisi  è impossibilitata ad accettare un lavoro così lontano dal luogo di residenza per cui sarà costretta  a  rinunciare.

I Caf sono strapieni  per poter compilare almeno l’Isee , i cittadini delusi e incavolati stanno mandando  al  quel paese i 5 Stelle  e (si è visto anche con le elezioni regionali) infatti  una legge sì fatta  ad oc per  la quale poi pochissimi possono avvalersi!

Solo i Rom , i lavoratori in nero che furbamente avranno intestato sempre i loro beni a figli e nipoti e risultano nulla tenenti e gli extra comunitari da 10 anni in Italia ,che i loro introiti li mandano al loro paese d’origine .

Poichè gl’italiani  non sono cretinetti, alle prossime elezioni  i 5 Stelle scompariranno Che dire del Ministro dell’ Interno che aveva promesso : gli immigrati tutti a casa loro? Sono tutti qui a mangiare , bere e andare a spasso. Evviva hanno trovato il paese del bengodi! A.M. D.

Se anche tu vuoi scrivere la tua opinione su qualsiasi argomento scrivi a notizieora.it@gmail.com
La tua lettera sarà vagliata dalla redazione e, se ritenuta idonea, pubblicata.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.