Imposta di bollo sui registri contabili, dovuta sempre per alcuni registri

-
18/11/2019

L’imposta di bollo sui registri contabili ha subito delle variazioni nel tempo, su alcuni registri è sempre dovuta.

Imposta di bollo sui registri contabili, dovuta sempre per alcuni registri

L’imposta di bollo sui registri contabili ha subito delle variazioni nel tempo. Dal 30 giugno 2019 non è più necessario stampare o archiviare digitalmente ogni registro contabile, sempre che, in sede di accesso, ispezione o verifica, gli stessi siano aggiornati sui sistemi elettronici e siano stampati a richiesta degli organi di controllo e in loro presenza.

Imposta di bollo non è esonerata

La possibilità dei registri telematici per le aziende, non esonera dal pagamento dell’imposta di bollo dovuta sul libro giornale e su quello degli inventari. Per calcolarne l’ammontare, in assenza di indicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate, si può utilizzare il metodo applicabile per la conservazione sostitutiva che prevede un’imposta di bollo di 16 euro ogni 2.500 registrazioni o frazioni di esse

Bollo fattura elettronica 2019: qual è l’importo e come si paga