IMU 2019: quando si paga sulla prima casa, ecco le novità

-
22/11/2019

IMU 2019: il 16 dicembre è la scadenza di pagamento dell’imposta municipale unica, ma va pagata anche sulla prima casa? Ecco le novità

IMU 2019: quando si paga sulla prima casa, ecco le novità

Anche quest’anno è previsto il pagamento dell’IMU (Imposta Municipale Unica). Per la seconda rata del 2019 è previsto il pagamento entro il 16 dicembre. L’IMU non va pagata su tutti gli immobili e l’importo non è uguale per tutti.

IMU per quali immobili si paga

Si definisce prima casa, l’immobile in cui il proprietario e la sua famiglia vivono abitualmente e presso cui hanno la residenza. Nel caso in cui qualche componente della famiglia dimora e ha residenza in un altro immobile sempre nello stesso Comune, bisogna individuare quale immobile può essere definito prima casa o abitazione principale, perché solo su questo è possibile non pagare l’IMU.

Per la prima casa non è previsto il versamento dell’IMU, in caso di abitazione di lusso, destinate a prima casa, bisogna, invece, pagare l’imposta. Le categorie catastali a cui appartengono le abitazioni di lusso sono: A/1, A/8 e A/9. L’aliquota da pagare per questa categorie di immobili essendo prima casa è del 4 per mille, da cui va sottratta la detrazione per prima casa stabilita dallo stesso Comune con una specifica delibera.

L’esenzione all’imposta dell’IMU avviene quando l’immobile destinato ad abitazione principale fa parte delle categorie catastali:

  • Abitazione di tipo civile: categoria A/2;
  • Abitazione di tipo economico: categoria A/3;
  • Abitazione di tipo popolare: categoria A/4;
  • Abitazione di tipo ultrapopolare: categoria A/5;
  • Abitazione di tipo rurale: categoria A/6;
  • Abitazione in villini: categoria A/7.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Le pertinenze prima casa sono soggette all’IMU?

Godono dell’esenzione dell’IMU solo una pertinenza dell’Abitazione principale, ad esempio se si è in possesso di un’abitazione principale che abbia come pertinenza sia un box sia una cantina, bisogna decidere su quale non pagare l’IMU

Scadenza

Come abbiamo detto la scadenza della seconda rata dell’Imposta Municipale Unica è il 16 dicembre 2019, questa va calcolata in base alle aliquote stabilite dai Comuni. Quest’anno la legge di stabilità 2019 ha sbloccato le aliquote dando la possibilità ai comuni di rimodularle. Quindi bisogna fare attenzione e controllare quale sia l’aliquota in vigore e ricalcolare l’imposta in base a questa. Nel caso in cui è stata cambiata e si è pagata la prima rata con l’aliquota vecchia, bisogna fare il calcolo annuale dell’imposta dovuta, sottrarre l’importo della prima rata e versare la differenza il 16 dicembre.

Imu: quando agevolazioni per comodato uso gratuito ai figli?