In pensione a 58 anni: quota 100 o pensione anticipata?

Buongiorno ho 58 anni il prossimo 30 ottobre e 35 anni e 10 mesi di contributi.Posso in qualche modo accedere alla pensione? Grazie 

 

Purtroppo a meno che non ci sia una proroga dell’Opzione donna (cosa che al momento sembra essere molto difficile viste le priorità del governo) possibilità di pensionamento con 58 anni di età e 35 anni di contributi non ne vedo molte.

Una possibilità potrebbe essere la quota 100, ma, secondo gli ultimi requisiti chiesti dal governo, dovrebbe attendere almeno 4 anni poichè servono almeno 62 anni e 38 anni di contributi. Al momento però, la quota 100 è soltanto un’ipotesi allo studio e non esiste ancora un decreto attuativo che stabilisca modalità e tempi per la presentazione della domanda. Per avere qualche certezza in proposito bisognerà attendere la prossima Legge di Bilancio.

L’altra possibilità è la pensione anticipata che per le donne al momento richiede 41 anni e 10 mesi di contributi (1 anni in più per gli uomini) e a partire dal 1 gennaio 2019 potrebbe subire l’incremento dell’età pensionabile di 5 mesi per adeguamento alle speranze di vita Istat. Il governo, però, ha avanzato l’ipotesi di bloccare l’aumento dell’età pensionabile per accedere a questo tipo di prestazione e questo lascerebbe (se l’ipotesi venisse confermata nella legge di Bilancio) i requisiti a quelli attuali.

Per accedere alla pensione anticipata le occorrono, in ogni caso, almeno altri 6 anni  di contributi.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]

In pensione a 58 anni: quota 100 o pensione anticipata? ultima modifica: 2018-10-06T12:24:32+00:00 da Redazione NotizieOra

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.