In pensione con 27 anni di contributi: quali alternative ci sono?

-
05/03/2019

Quali possibilità di pensionamento ci sono per chi nel 2018 ha 27 anni di contributi versati?

In pensione con 27 anni di contributi: quali alternative ci sono?

Ci scrive una nostra lettrice disoccupata da diversi anni che ha 63 anni e 27 anni di contributi versati. Ci chiede quali sono le sue possibilità di pensionamento e cercheremo di illustrarle tutte le possibilità che al momento ha e che potrebbe avere nei prossimi anni.

Andare in pensione con 27 anni di contributi

Una possibilità, se la nostra lettrice ha un fondo previdenziale complementare, potrebbe essere la RITA, Rendita Integrativa Temporanea Anticipata,  che consente l’erogazione di un reddito in attesa di raggiungere l’età pensionabile. La RITA fa ricorso al capitale accumulato dal lavoratore nei fondi di previdenza complementare durante la sua vita attiva. Questo tesoretto composto dal TFR, dal contributo del datore di lavoro e dal contributo aggiuntivo del lavoratore, in sostanza, può essere riscosso in anticipo  sotto forma di rendita mensile in attesa che il lavoratore maturi il diritto alla pensione pubblica obbligatoria.

Non può accedere all’Ape sociale poichè sono necessari 30 anni di contributi.

Un’altra misura cui può accedere  è l’Ape volontario che richiede 63 anni di età e 20 anni di contributi. In questo caso, però, si tratta di un anticipo pensionistico a pagamento: l’anticipo viene concesso tramite un prestito erogato dalle banche e garantito dalla pensione di vecchiaia, che verrà poi restituito con rate ventennali prelevate sulla pensione.

Per sapere saperne di più sull’Ape volontario è possibile approfondire leggendo: Pensione APE Volontario: online il Simulatore e la domanda di certificazione

Per la pensione di vecchiaia sarà necessario attendere i 67 anni di età, per quella anticipata per le donne saranno necessari, dal 1 gennaio 2019, 42 anni e 3 mesi di contributi versati. Entrambe le misure richiedono, quindi, un’attesa abbastanza lunga.


Leggi anche: Fondo imprese in difficoltà: domande in riapertura