In pensione con 33 e 37 anni di contributi e 50 e 55 di età

-
10/02/2020

Andare in pensione è davvero difficile, specialmente quando si perde il lavoro e si è troppo giovani per la pensione e troppo vecchi per un nuovo lavoro.

In pensione con 33 e 37 anni di contributi e 50 e 55 di età

La carriera lavorativa discontinua in molti casi rende difficile andare in pensione. Esaminiamo in quest’articolo due casi di lavoratori che hanno perso il lavoro e si trovano in un’età che si è troppo giovani per la pensione e troppo avanti con l’età per un nuovo lavoro.

In pensione con fondo previdenziale complementare

Sono impedito a mandare mail, comunque spero possiate aiutarmi da qui, io ho 50 anni e 33 di contributi e ho versato per 8 anni al fondo byblos, ora sono in naspi INPS, ho qualche possibilità di andare in pensione? Ho sentito parlare di questa Rita, se potete aiutarmi vi ringrazio di cuore

Risposta. Buongiorno, il fondo Byblos prevede la RITA e quindi è possibile aderire, ma lei comunque non ha ancora raggiunto i requisiti richiesti. I disoccupati di lunga durata (24 mesi) devono trovarsi con 10 anni di distanza dalla pensione di vecchiaia con un’età di 67 anni. Quindi, lei può accedere alla misura ma all’età di circa 57 anni, le ricordo che questo parametro è soggetto all’innalzamento dell’aspettativa di vita.

Per usufruire di questa misura pensionistica l’iscritto al fondo deve presentare un apposito Modulo, reperibile presso la forma pensionistica complementare. 

Trova qui alcune informazioni utili su questa misura: Pensionamento con la RITA (5 o 10 anni prima): FAQ aggiornate

In disoccupazione all’età di 55 anni

Buon giorno, io mi ritrovo in disoccupazione con 37 anni di contributi e 55 di età a me nessuno mi assume perché troppo vecchi per lavorare ma troppo giovane per la pensione faccio notare che ero un muratore adesso cosa posso fare

Risposta. Cinquantacinque anni sono pochi per il pensionamento, se ha aderito ad un fondo pensione, può accedere alla RITA. La rendita è un ponte al pensionamento per vecchiaia che permette di avere un assegno mensile o trimestrale. Da tenere presente che bisogna comunque aver maturato almeno cinque anni in un fondo pensione e avere un requisito contributivo di 20 anni. Al momento questa è l’unica soluzione che permette il pensionamento 10 anni prima dall’età pensionabile per i disoccupati di lunga durata (24 mesi).


Leggi anche: Contact center INPS: numero verde dall’Italia e dall’estero