In pensione con 63 anni e 7 mesi e 20 anni di contributi: ecco come

Per accedere alla pensione anticipata nel 2018 occorrono 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne, requisito che subirà un incremento di 5 mesi a partire dal 1 gennaio 2019 a causa dell’innalzamento della speranza di vita Istat.

In alternativa si può accedere alla pensione di vecchiaia con 66 anni e 7 mesi di età nel 2018 o con 67 anni a partire dal 1 gennaio 2019.

In pensione con 63 anni e 7 mesi

Pensione di cittadinanzaNon tutti, però, sanno che vi è la possibilità di accedere alla pensione anticipata contributiva che permette di anticipare l’età anagrafica di accesso alla pensione di 3 anni e quindi di andare in pensione nel 2018 con 63 anni e 7 mesi (e nel 2019 con 64 anni) con solo 20 anni di contributi maturati.

Questa opzione, però è riservata solo a coloro che hanno iniziato a versare contributi dopo il 1 gennaio 1996 e permette loro di andare in pensione con gli stessi anni di contributi richiesti per la pensione di vecchiaia ma con 3 anni di anticipo. L’opzione, in ogni caso, richiede dei requisiti ben precisi, vediamo quali sono.

Pensione 63 anni e 7 mesi: quali requisiti?

La pensione anticipata contributiva permette di anticipare l’uscita dal mondo del lavoro di 3 anni ma richiede dei requisiti ben precisi, ovvero:

  • nessun contributo versato prima del 1 gennaio 1996
  • almeno 20 anni di contributi effettivi (non hanno valore i contributi figurativi) versati dopo il 1 gennaio 1996
  • 63 anni e 7 mesi di età nel 2018 (64 anni nel 2019)
  • Assegno pensionistico calcolato con sistema contributivo superiore a 2,8 volte l’importo dell’assegno sociale (questo significa una pensione superiore a 1268,40 euro)

A conti fatti, quindi, potrà accedere a questa opzione soltanto chi ha avuto una carriera lavorativa caratterizzata da retribuzioni medio-alte.

Per dubbi e domande rivolgiti agli esperti sul nostro forum

In pensione con 63 anni e 7 mesi e 20 anni di contributi: ecco come ultima modifica: 2018-06-16T11:44:26+00:00 da Redazione NotizieOra

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.