In pensione con quota 100: quando si potrà accedere

-
13/03/2019

Quando la decorrenza della pensione e quando l’accesso con la quota 100? Vediamo rispondendo alle domande di alcuni lettori.

In pensione con quota 100: quando si potrà accedere

Partendo dal presupposto che la quota 100, attualmente è ancora in discussione in Parlamento e che il decreto che l’ha introdotta non è stato ancora convertito in legge, continuiamo a rispondere ai nostri lettori che ci chiedono date di accesso alla misura, decorrenza della pensione e requisiti di accesso.

Ricordiamo, quindi, prima di proseguire con le risposte, che i requisiti restano sempre di almeno 62 anni di età unitamente ad almeno 38 anni di contributi e che vanno soddisfatti entrambi per poter accedere alla misura. La decorrenza della pensione è dopo 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti per i dipendenti privati e dopo 6 mesi dal raggiungimento per quelli pubblici. Per i dipendenti del comparto scuola sempre il 1 settembre di ogni anno.

Pensione quota 100: quando l’accesso

Una nostra lettrice ci chiede:“Buongiorno. Sono nata il 1° marzo 1958, quindi ho appena compiuto 61 anni, e ho 36 anni e 3 mesi di contributi. Vorrei conoscere la data in cui potrò andare in pensione con quota 100. Grazie.”

Potrà accedere alla pensione non appena avrà maturato i 38 anni di contributi (per allora avrà compiuto anche i 62 anni di età). Per la decorrenza della pensione dovrà attendere 3 mesi dalla maturazione  dei 38 anni se lavora nel settore privato o 6 mesi se lavora nel pubblico.

Un altro lettore ci chiede: “BUONGIORNO , ho 64 anni e 37 anni di contributi, potrei andare in pensione nel 2020 con 38 anni di contributi e 65 anni ? GRAZIE”.

Si, non appena matura maturato i 38 anni di contributi potrà accedere alla quota 100. Per la decorrenza della pensione dovrà attendere 3 mesi dalla maturazione  dei 38 anni se lavora nel settore privato o 6 mesi se lavora nel pubblico.


Leggi anche: Mutui casa 2021: domande in crescita nonostante il Covid, aumenta anche l’importo medio

In ultimo rispondiamo alla richiesta di questo lettore: “Il 6 settembre 2019 avrò 64 anni e farò a settembre 38 anni di contributi quando andrò in pensione”. La decorrenza della pensione sarà il 1 gennaio 2020 se lavora nel privato, il 1 aprile 2020 se lavora nel pubblico, il 1 settembre 2020 se lavora nel comparto scuola.