Incentivi rottamazione auto 2019: novità e come si ottengono

Nuovi incentivi rottamazione per le auto 2019 voluti dal Governo e legati agli Ecobonus, dal 2019 al 2021, ecco di cosa si tratta e come ottenerli.

Bisogna fare chiarezza sui nuovi incentivi rottamazione per le auto 2019 voluti dal Governo e legati agli Ecobonus. L’Italia, rispetto agli altri Paesi Europei, possiede un parco auto obsoleto, inquinante e vecchio. Proprio per questo motivo, in questi giorni, per spingere al rinnovo gli automobilisti italiani, si rincorrono voci di nuovi incentivi supplementari per l’acquisto di auto previsti per la seconda metà dell’anno, ricordiamo che a marzo è stato introdotto l’Ecobonus, a basso impatto sull’ambiente per sostituire quelle diesel e benzina omologati da euro 3 o inferiori. Il cliente che possiede un usato da rottamare che rispecchia i canoni dell’Ecobonus, può utilizzarla per incrementare il suddetto.

Incentivi auto dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021

Da tenere presente che dal primo marzo 2019 al 31 dicembre 2021 è possibile acquistare una vettura con emissioni di CO2 minori o uguali a 70 grammi al chilometro beneficiando dell’Ecobonus. Se si rottama un’auto omologata euro 1, 2, 3, 4 è possibile ottenere un aumento dell’Ecobonus. Se si acquista un’auto nuova con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 20 grammi, praticamente un’auto elettrica, si può’ ottenere un bonus economico variabile dai 4.000,00 ai 6.000,00 euro.

Per le auto che si acquistano nuove che hanno delle emissioni pari o uguale a 70 grammi, e parliamo della maggior parte delle auto ibride, l’incentivo è di 1.500,00 fino ad arrivare ad euro 2.500,00 se si rottama un’auto euro 1, 2, 3, 4.

Il concessionario da cui compreremo l’auto, ha il compito di gestire l’intera pratica dell’Ecobonus e della rottamazione, e il veicolo da rottamare dovrà essere consegnato per la demolizione sempre al rivenditore che ci ha venduto l’auto nuova. Il veicolo da rottamare deve essere intestato da almeno 12 mesi all’acquirente dell’auto nuova o ad uno dei familiari conviventi.

Beneficeranno dell’Ecobonus, tutte le auto vendute in Italia e che non supereranno il costo di listino comprensivo di iva, di euro 61.000,00. Anche se rispetteranno i limiti delle emissioni non avranno nessun diritto all’incentivo.

Leggi anche: Bollo auto esenzione retroattiva con legge 104 o sconto sulla tassa automobilistica