Indennità di disoccupazione Naspi anche per i lavoratori autonomi?

-
27/07/2019

Ci si chiede se i lavoratori autonomi possono accedere all’indennità di disoccupazione Naspi se perdono il lavoro o chiudono l’attività?

Indennità di disoccupazione Naspi anche per i lavoratori autonomi?

L’indennità di disoccupazione Naspi è una prestazione a sostegno del reddito dei lavoratori dipendenti del settore privato che hanno perso involontariamente il posto di lavoro. La Naspi viene erogata dall’Inps, non è automatica ma bisogna fare domanda online tramite il portale dell’ente con il Pin dispositivo oppure tramite i CAF o patronati. Una lettrice ci pone il seguente quesito: Ho 63 anni, 31 di contributi, 3 figli, disoccupata ed iscritta presso ufficio di collocamento dal 2011- Tramite patronato ho provato a far richiesta ma mi è stato detto che la disoccupazione da lavoro autonomo non è contemplata. Può per cortesia verificare perché non posso credere che la legge preveda tale discrimine. Grazie.

Indennità Naspi: esclusi gli autonomi

Purtroppo, è cosi, possono accedere all’indennità di disoccupazione Naspi i lavoratori dipendenti compresi gli apprendisti e i soci di cooperativa. Sono esclusi i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni e gli operai agricoli.

L’indennità non è prevista per i lavoratori autonomi. Questa criticità ha escluso i lavoratori disoccupati autonomi da molte prestazioni, tra queste anche l’Ape Sociale per disoccupati.

I lavoratori autonomi lottano continuamente per far valere i propri diritti è una strada lunga e tortuosa. Anche per il riconoscimento della malattia è stata una lunga lotta, a tal proposito la circolare Inps ha chiarito quando è come è possibile l’indennizzo. È possibile leggere cui la circolare: n. 139 del 12 ottobre 2017.

Potrebbe interessare: Bonus di 513 euro per il pensionamento, apre le porte al 2017/2018, la circolare a settembre


Leggi anche: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa