Indennità disoccupati di 600 euro e bonus partita Iva con accredito immediato: via libera dall’Inps

-
22/05/2020

Via libera all’indennità per disoccupati di 600 euro e accredito immediato bonus 600 euro per Covid -19, tutte le ultime news dall’Inps.

Indennità disoccupati di 600 euro e bonus partita Iva con accredito immediato: via libera dall’Inps

Via libera all’indennità per disoccupati per euro 600 per il mese di marzo, lo definisce il decreto n. 10/2020 del ministero del lavoro. Altri 365mila lavoratori e disoccupati riceveranno un bonus di 600 euro. Il beneficio è per tutti coloro che sono stati esclusi dal decreto Cura Italia.  Gli esclusi, come più volte ribadito, sono i lavoratori dipendenti stagionali licenziati appartenenti a settori diversi dal turismo, lavoratori autonomi occasionali privi di partita Iva, lavoratori intermittenti, lavoratori occasionali con incarichi vendite a domicilio. 

Come ottenere l’indennità per disoccupati di 600 euro?

Per ottenere l’indennità per disoccupati di 600 euro bisogna presentare domanda all’Inps sul portale online, il bonus di 600 euro è riconosciuto fine al limite di spesa di 220 milioni di euro. 

L’indennità per disoccupati non concorre alla formazione del reddito ai fini Irpef, inoltre, non è cumulabile con il bonus di 600 euro per Covid -19, e non possono farne richiesta i possessori del reddito di cittadinanza. 

Tra le clausole previste per beneficiare dell’indennità per disoccupati di 600 euro, vi è quella di non essere titolari  di altro contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, diverso da quelli sopra elencati e di non essere titolare di reddito di pensione. 

Indennità Covid 19 di 600 euro senza dover presentare nuova domanda


Leggi anche: Reddito di cittadinanza: stagionali con 3mila euro di cumulo 

L’Inps ha pubblicato il messaggio con cui avvisa che coloro che hanno ricevuto l’indennità per Covid-19 di 600 euro, è in arrivo l’accredito di ulteriore 600 euro per il mese di aprile senza dover fare nessuna domanda. Il bonus di 600 per i titolari di partita IVA e collaboratori, sarà erogato in automatico come previsto dal decreto Rilancio del 19 maggio 2020, n. 34.

I beneficiari riceveranno un sms di notifica, l’accredito da parte dell’Inps, relativo al mese di aprile è sarà disposto dal 20 maggio e sarà possibile verificare lo stato del pagamento sul portale Inps nella sezione “pagamenti” del proprio Fascicolo previdenziale del cittadino, con le credenziali: Pin Inps, Spid, Cie o Cns.