Indennizzo di 515 euro al mese per chi chiude attività commerciale: attenzione all’età

-
11/04/2020

Cosa fare se l’attività commerciale non permette più ricavi? L’indennizzo commercianti prevede un’età minima.

Indennizzo di 515 euro al mese per chi chiude attività commerciale: attenzione all’età

Sono molti i titolari di attività commerciali che hanno la tentazione di gettare la spugna in questo periodo così difficile e ci chiedono quali alternative possono avere se decidono di smettere di lavorare. Purtroppo in questo momento così difficile per l’Italia grossi stanziamenti non ci sono visto che il Governo deve provvedere, con i vari sussidi, a tutti coloro che proprio a causa dell’epidemia di Coronavirus, si sono ritrovati a casa a causa delle restrizioni imposte.

Chiudere attività, e poi?

Buona sera,
Mi chiamo M. e ho un quesito.
La crisi generata da questa pandemia ci ha messi a terra definitivamente. Io (60 anni a maggio) e mia sorella (54) gestiamo la nostra attività dal 1986 prima affiancando nostro padre poi subentrando completamente. 
Ora siamo veramente alla fine e vorremmo chiudere il negozio non potendo più far fronte a tutte quello che sono le spese gestionali ma la domanda è: come possiamo vivere dopo la chiusura, chi ci sostiene nei prossimi anni fino alla misera pensione che prenderemo?
Spero ci possiate aiutare e di avere presto Vostre notizie e soprattutto, spero positive.
Grazie 

Per chi chiude un’attività commerciale è previsto il cosiddetto indennizzo commercianti di 515 euro al mese fino al raggiungimento della pensione di vecchiaia.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Il beneficio, però, è riservato soltanto a chi ha raggiunto l’età minima richiesta che è di 62 anni per gli uomini e di 57 anni per le donne. E’ necessario, inoltre, essere iscritti alla Gestione commercianti ed aver versato in essa almeno 5 anni di contributi.

Nel caso suo e di sua sorella l’indennizzo spetta ma per averlo dovrete attendere di compiere l’età minima richiesta.

Nel frattempo con il decreto economico di aprile dovrebbe essere prevista un’indennità di 800 euro al mese, fino a fine emergenza, per tutti coloro che sono stati costretti a smettere di lavorare (come voi che avete dovuto chiudere il negozio) per l’emergenza coronavirus.

Vi consiglio, quindi, intanto di attendere l’indennità che potrebbe traghettarvi fino alla fine della crisi e poi valutare se sia il caso di mantenere l’attività aperta fino al compimento dell’età che vi permetta di fruire dell’indennizzo di 515 euro al mese fino alla pensione.