Invio telematico dei corrispettivi, moratoria di 6 mesi, novità nel Decreto Crescita

Corrispettivi telematici, la L. n. 58/2019, di conversione del decreto Crescita, introduce l’obbligo di invio entro 12 giorni dall’operazione.

Corrispettivi telematici, la Legge numero 58/2019, di conversione del decreto Crescita, introduce l’obbligo di invio
entro 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione, fermi restando l’obbligo di memorizzazione giornaliera e i termini di liquidazione dell’imposta. Inoltre è prevista una moratoria di 6 mesi per l’attivazione del registratore telematico; infatti nel primo semestre di vigenza dell’obbligo, le sanzioni non si applicano in caso di trasmissione telematica dei dati entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, purché siano rispettati i termini di liquidazione dell’imposta.

Corrispettivi telematici: trasmissione e sanzioni con registratore di cassa e senza, le novità

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”