Iva sull’acquisto mascherine: attenzione, non tutte sono esenti

-
15/06/2020

Attenzione, l’esenzione dell’applicazione dell’IVA sull’acquisto di mascherine per la protezione individuale non si applica a tutti i modelli. Ecco quelli previsti dal DL Rilancio.

Iva sull’acquisto mascherine: attenzione, non tutte sono esenti

Con il Decreto Rilancio è stata prevista l’esenzione dell’applicazione dell’IVa per chi acquista le mascherine. Con l’inizio della fase 2, e ancora anche con la fase 3, la mascherina, come dispositivo di protezione individuale diventa un bene di prima necessità visto che l’utilizzo diventa obbligatorio per entrare in negozi, supermercati, uffici e comunque in tutti i luoghi pubblici. Proprio per questo è stato previsto di non applicare l’aliquota IVA ordinaria. Ma siamo proprio sicuri che è sempre così?

Iva sulle mascherine, attenzione non tutte esenti

Una nostra lettrice ci scrive:

Avevo capito che il decreto Rilancio prevedeva che l’Iva non sarebbe stata applicata sulle mascherine e allora o il mio farmacista fa il furbo o ci hanno preso in giro. La scorsa settimana ho acquistato 3 mascherine in stoffa in cui applicare all’interno i filtri per una spesa totale di 33 euro. Ma nello scontrino era presenta anche l’IVA al 22%. Posso denunciare il farmacista che applica un’IVA non dovuta o c’è qualcosa che non mi è chiaro? Più che altro perchè ormai le mascherine vanno utilizzate sempre e non per nostra scelta, e vengono tassate come se acquistassi un accessorio…non capisco.

A prevedere l’esenzione dell’Iva sull’acquisto delle mascherine è l’articolo 124 del Decreto Rilancio ma purtroppo tale esenzione, proprio in base a quanto contenuto nel decreto stesso, è limitata solo all’acquisto di alcuni tipi di mascherine.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza e bonus Inps autoimpiego: i requisiti

Quelle su cui è applicata l’esenzione dell’IVA sono le mascherine chirurgiche (quelle usa e getta per intenderci) e le mascherine Ffp2 ed Ffp3.

Su tutti gli altri modelli, quindi, è applicata l’aliquota IVA ordinaria. E’ probabile, quindi, che lei abbia acquistato uno dei modelli non previsti per l’esenzione e l’applicazione dell’IVA sull’acquisto non sia colpa del farmacista (che applica quanto previsto dal Decreto Rilancio).

Le consiglio al prossimo acquisto di chiedere direttamente al farmacista di acquistare un modello di mascherina su cui l’aliquota IVA non è applicata per vedersi riconoscere il beneficio dell’esenzione dal pagamento dell’IVA.