La manovra del governo: aumento nascosto di Imu-Tasi

Nella manovra del governo del “cambiamento” c’è il rischio dell’aumento Imu e Tasi 2019, ciò perché la Legge di Bilancio 2019 ha eliminato il blocco degli aumenti dell’aliquota, fornendo la possibilità ai sindaci di incrementare l’aliquota oppure no. Sicuramente non tutti i sindaci ne approfitteranno ma ne hanno la possibilità e questo preoccupa molto i […]

Nella manovra del governo del “cambiamento” c’è il rischio dell’aumento Imu e Tasi 2019, ciò perché la Legge di Bilancio 2019 ha eliminato il blocco degli aumenti dell’aliquota, fornendo la possibilità ai sindaci di incrementare l’aliquota oppure no. Sicuramente non tutti i sindaci ne approfitteranno ma ne hanno la possibilità e questo preoccupa molto i proprietari di casa in diverse città. I comuni che hanno già applicato l’aliquota IMU massima non cambia niente. Ma per gli altri comuni hanno la possibilità di applicare al massimo l’aliquota massima del 3,3% per l’addizionale Irpef regionale, lo 0,8% per quella comunale, tranne per Roma che attualmente è dello 0,9% e il 10,6 per mille per Tasi e Imu sulle seconde case.

Imu e Tasi 2019: aliquote più care.

Poiché molti comuni sono con i conti in rosso sicuramente approfitteranno di questa occasione per aumentare Imu e Tasi. Infatti l’opposizione sostiene che l’aumento sia inevitabile. Sono circa 6516 Comuni che non aumenteranno tali aliquote in quanto ad oggi già sono applicate al massimo, mentre 6782 sono i comuni che potrebbero far registrare l’aumento delle addizionali comunali o regionali. Quindi sicuramente non è un fenomeno marginale.

Tasi e Imu, quali categorie catastali pagano di più

L’aumento delle aliquote colpiranno le abitazioni principali delle categorie catastali A1, A8 e A9, le case affittate e quelle in comodato d’uso, infine anche le abitazioni destinate alla villeggiatura. Gli aumenti anche se graduali sicuramente saranno inesorabili, colpendo a loro malgrado un gran numero di contribuenti.

La nuova tassa sugli immobili, l’Imu unificata

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.