La pensione quota 100 mette a rischio la pensione anticipata tradizionale?

La pensione anticipata tradizionale corre qualche rischio a causa della quota 100?

Una nostra lettrice ci scrive  riguardo alla pensione anticipata e la quota 100 : 

Buongiorno
Ho 58 anni, 37 anni e 9 mesi al 32 agosto 2018, insegnante. 
Con la legge Fornero andrei in pensione nel 2023 (63 anni e 6 mesi). 
Con quota 100 e minimo 64 anni sarei penalizzata di 1 anno! 
Potrebbe accadere,?

 

Assolutamente no! La quota 100 che il governo vuole introdurre a partire dal gennaio 2019 non metterà a rischio le pensioni anticipate tradizionali ma sarà soltanto un’opzione che i lavoratori potranno esercitare per accedere alla pensione con meno anni di età anagrafica rispetto alla pensione di vecchiaia e con meno anni di contributi rispetto a quelli necessari per accedere alla pensione anticipata.

Anche se in campagna elettorale molte volte si è parlato di uno smantellamento della riforma Fornero, ovviamente esso non può avvenire con la sola quota 100 che non può andare a sostituire la pensione anticipata (che al momento non richiede un vincolo anagrafico) e la pensione di vecchiaia (che richiede soltanto 20 anni di contributi per l’accesso). Per smantellare e sostituire la riforma Fornero il lavoro è ben più lungo ed articolato e quel che il governo sta proponendo al momento è soltanto un’alternativa alle due ipotesi di pensionamento tradizionale come in passato si è proposto con l’opzione donna, l’Ape sociale, l’Ape volontario ecc…

pensioneLa quota 100 sarà un’opzione che il lavoratore potrà scegliere se lo desidera anche perchè nelle intenzioni del governo ci sono delle penalizzazioni per scoraggiare il pensionamento in massa con questo beneficio e questo non significa altro che incoraggiare i lavoratori a continuare ad accedere alla pensione con le tradizionali modalità, ovvero la pensione di vecchiaia e quella anticipata. 

Non si preoccupi, quindi, potrà andare in pensione tranquillamente con la pensione anticipata nel 2023, come stabilisce la Legge Fornero (a meno che da oggi al 2023 non intervenga qualche altra modifica, altrettanto convenienti per i lavoratori.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.