Lavoro nel Turismo: rinnovato il contratto di categoria

-
20/07/2018

Dopo oltre 5 anni  rinnovo  del contratto di lavoro  nel turismo per una categoria cardine  per l’economia del Paese.

Lavoro nel Turismo: rinnovato il contratto di categoria

Dopo oltre 5 anni  rinnovo  del contratto di lavoro  nel turismo per una categoria cardine  per l’economia del Paese.

Il rinnovo del contratto scaduto il 30 aprile 2013 è  stato sottoscritto unitariamente da Confesercenti Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs.

Sono stati sottoscritti 3 verbali di rinnovo:

– Pubblici Esercizi

– Alberghi e Campeggi

– Agenzie di Viaggio

L’aumento economico varia a seconda delle figure professionali, e sarà retroattivo dal 1 gennaio 2018 ed ammonta a circa  88 euro.

firma ccnlIl turismo è un settore trainante soprattutto nella stagione estiva poiché è caratterizzata da una maggiore presenza di turisti.

Per alcuni ambiti si avvale di lavoro a tempo determinato.

Oltre a tutelare però il lavoro subordinato non sarebbe male pensare di tutelare le professioni del turismo demandate soprattutto ad autonomi.

Tutelando le professioni si tutelano anche gli utenti garantendo la qualità del servizio.

Affidarsi sempre ai professionisti abilitati o certificati e diffidare dagli incantatori che  si celano dietro una sorta di convenienza ma solo di facciata.

Un ruolo importante lo svolge l’istruzione. A Brindisi, in Puglia partirà in autunno un corso di alta specializzazione aperto sia ai diplomati che ai laureati sui servizi dedicati al turismo.

Operatori professionali e preparati accompagnati da servizi e infrastrutture efficienti formano la squadra migliore per questo settore sempre in crescita ed in continua evoluzione che in questo momento di crisi potrebbe diventare una risorsa.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti