Lavoro, posso dimettermi senza preavviso? Ecco cosa dice la legge

Ogni lavoratore, ha il sacro diritto di dimettersi dal lavoro, ma nel momento in cui decide di farlo, deve sapere che bisogna rispettare alcune regole. In caso contrario, il lavoratore rischia di perdere una somma dalla sua busta paga, la cosiddetta indennità sostituiva del preavviso.

Vuoi dimetterti dal lavoro perché non ti soddisfa oppure hai trovato qualcosa di più motivante? Perfetto! Nessuno può vietare le dimissioni dal posto di lavoro, ma devi sapere che il contratto collettivo di lavoro prevede ben 30 giorni di preavviso.

Dimettersi dal lavoro: Ma il preavviso cos’è?

Nel momento in cui viene fatta l’assunzione dall’azienda, sia il lavoratore che l’azienda, firmano un contratto di lavoro nel quale viene specificato quale contratto collettivo di lavoro viene applicato al rapporto di lavoro.

Bisogna fare attenzione, perché si tratta di una cosa molto delicata e porterà in seguito delle conseguenze. Inoltre, devi sapere che la tredicesima e la quattordicesima sono i benefici che vengono stabiliti dai contratti di lavoro collettivi.

Se invece si percepisce solo la tredicesima, oppure solo la quattordicesima, o ancora peggio, non si percepisce nessuna delle due devi sapere che dipende proprio dal contratto di lavoro collettivo che hanno firmato tutte e due parti nel momento in cui l’azienda assume un dipendente.

Sempre nel contratto di lavoro collettivo viene specificato quanto preavviso bisogna dare al datore di lavoro quando si prende la decisione di dimettersi, di conseguenza, fate attenzione.

Se vi chiedete da cosa dipende il periodo di preavviso, ebbene bisogna sapere che dipende da vari fattori, come ad esempio la categoria, il livello di inquadramento, oppure l’anzianità di servizio. Potrebbe variare il periodo di preavviso anche nel caso in cui si viene fatto un licenziamento, proprio per questo bisogna leggere attentamente il contratto collettivo nazionale.

dimettersi dal lavoro senza preavvisoNel momento in cui si vuole dimettersi dal lavoro, ma non viene rispettato il periodo di preavviso, cosa succede?

Se ad esempio avete trovato un altro lavoro più soddisfacente e non potete proprio rispettare il periodo di preavviso indicato nel contratto collettivo nazionale, cosa succede?

Senza dubbio, il lavoratore è libero di dimettersi in qualsiasi momento, cioè in tronco oppure con effetto immediato. In questo caso, il datore di lavoro avrà il diritto di trattenere al lavoratore l’indennità sostitutiva di preavviso. L’indennità sostitutiva di preavviso rappresenta la somma da pagare da parte del lavoratore per non aver dato il preavviso al proprio datore di lavoro

Esiste un modo per dimettersi dal lavoro in tronco e non pagare l’indennità sostitutiva?

La risposta senza dubbio è si, ma solo se si richiede il licenziamento per giusta causa. Il licenziamento per giusta causa si può richiedere solo se:

  • il datore di lavoro non ha provveduto al pagamento dello stipendio
  • se il lavoratore ha subito molestie sessuali sul posto di lavoro
  • se il lavoratore ha subito mobbing sul posto di lavoro
  • se il lavoratore subisce modifiche delle mansioni lavorative
  • se il lavoratore viene trasferito da un’azienda all’altra e nel giro di 3 mesi subisce evidenti variazioni per quanto riguarda le condizioni di lavoro, oppure viene spostato da un’azienda all’altra, senza nessun tipo di motivo
  • se il lavoratore sul posto di lavoro subisce offese dai colleghi oppure dal datore di lavoro.
Lavoro, posso dimettermi senza preavviso? Ecco cosa dice la legge ultima modifica: 2018-10-08T08:05:00+00:00 da Ionela Polinciuc

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in una bellissima città della Romania, da piccola sognavo di diventare giornalista e visitare tutto il mondo, sogno che con tanti sacrifici sono riuscita a realizzare. Ho visuto a Roma e Darfield, un piccolo e bellissimo paesino dell'Inghilterra. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni. E' strano, vivi le giornate, una alla volta, e quasi neanche te ne accorgi...le stesse persone, gli stessi percorsi...Troppo poco tempo per far caso che sono tutte uguali. Passi e vai oltre, poi tutto ad un tratto ti ritrovi a pensare. Fai due conti e ti chiedi come sia possibile...si perchè a volte accadono cose che non ti sai spiegare...cose che ti cadono addosso e non riesci a scostarti. È sorprendente come il numero delle notizie che accadono nel mondo ogni giorno siano bastanti a riempire esattamente il giornale( Jerry Seinfeld)