Legge 104 bonus bollette: tutto ciò che c’è da sapere sulle agevolazioni

I titolari di legge 104 possono usufruire di varie agevolazioni, alcune poco note, anche sulle bollette. Chi ne può usufruire e come si fa richiesta?

Bonus 104 bollette, le agevolazioni

Chi è titolare di legge 104 può usufruire di molte agevolazioni fiscali. Tuttavia, tra queste non risultano esserci agevolazioni riguardanti le bollette. Per sopperire a questa mancanza, attualmente, sono previste altre agevolazioni, ovvero dei bonus sconto che possono essere utilizzati dai soggetti invalidi per poter risparmiare anche sulle bollette, in particolare dell’elettricità.

Legge 104 bonus bollette: tutto ciò che c'è da sapere sulle agevolazioni

Sembra che esista un bonus elettrico riservato esclusivamente alle persone che vivono in gravi condizioni di salute a causa di un disagio fisico. Per poter beneficiare di questa agevolazione non bisogna avere determinati requisiti reddituali, ma di altro tipo.

Bonus bollette, a chi spetta?

Il bonus elettrico è fruibile da tutte quelle persone che risultano affette da una grave malattia oppure da soggetti con fornitura elettrica presso cui abbia stessa residenza un soggetto gravemente malato e costretto ad utilizzare delle apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

Al bonus elettrico è possibile accumulare anche il bonus per il disagio economico, qualora si sia in possesso di determinati requisiti. Riguardo le apparecchiature elettromedicali, queste sono elencate nel Decreto del ministero della Salute del 13 gennaio 2011.

Qui di seguito elenchiamo le principali:

  • tende per ossigenoterapia;
  • concentratori di ossigeno;
  • apparecchiature di supporto alla funzione cardio-respiratoria;
  • polmoni d’acciaio;
  • apparecchiature per pressione positiva continua;
  • aspiratori;
  • pulsossimetri;
  • monitor multiparametrici;
  • apparecchiature per dialisi peritoneale;
  • apparecchiature di supporto alla funzione renale;
  • Legge 104 bonus bollette: tutto ciò che c'è da sapere sulle agevolazionipompe a siringa;
  • pompe di infusione;
  • nutripompe;
  • sollevatori per vasca da bagno;
  • carrozzine elettriche;
  • sollevatori mobili, sedie elettriche, barella elettrica, infissi a soffitto elettrici;
  • dispositivi per la prevenzione della terapia delle piaghe da decubito;
  • materassi antidecubito;
  • sollevatori per vasca da bagno.

Come fare domanda?

Per poter richiedere il bonus elettrico bisogna presentare l’apposita domanda presso il Comune di residenza del titolare della fornitura elettrica (se diverso dal malato) o presso qualsiasi altro ente che sia designato dal Comune stesso.

Per presentare la domanda è necessario utilizzare la modulistica apposita alla quale deve essere allegata una certa documentazione. Innanzitutto, bisognerà presentare il certificato rilasciato dall’ASL attestante la situazione di grave condizione di salute, con conseguente necessità di dover utilizzare apparecchiature elettromedicali. Le apparecchiature devono rientrare tra quelle sopracitate e la certificazione dovrà specificare anche la tipologia dell’apparecchiatura e quante ore al giorno viene utilizza. Inoltre, va indicato l’indirizzo dove questa è installata.

In allegato vanno presentati anche il codice fiscale e il documento di identità e, soprattutto, il cosiddetto modulo B disagio fisico compilato in tutte le sue parti. Bisognerà essere a conoscenza anche del codice Pod, che va ad indicare il punto di consegna dell’energia e che è facilmente reperibile su una delle ultime bollette ricevute. Non è richiesta la presentazione dell’Isee.

Legge 104 bonus bollette: tutto ciò che c’è da sapere sulle agevolazioni ultima modifica: 2018-10-21T16:42:57+00:00 da Sara Gatto

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 19 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.