Liquidazione TFR e TFS nel pubblico impiego: quando devo aspettare?

-
04/09/2019

Il TFS dei dipendenti pubblici si fa attendere anche per 27 mesi, vediamo in quali casi.

Liquidazione TFR e TFS nel pubblico impiego: quando devo aspettare?

Il problema principale dei dipendenti del pubblico impiego che accedono al pensionamento è rappresentato dai tempi lunghissimi di erogazione del TFS. A differenza dei dipendenti del settore privato, che ricevono il TFR nel momento che cessa il rapporto di lavoro, per i dipendenti statali l’attesa varia da un minimo di 12 mesi fino ad un massimo anche di 27 mesi, in base al motivo che ha portato alla cessazione del rapporto di lavoro.

TFS e tempi di attesa

A tal proposito sono molti gli utenti che ci contattano per sapere quanto devono attendere per avere la propria buonuscita e, purtroppo i tempi non sono uguali per tutti. Due nostri lettori ci hanno scritto:

  1. Buongiorno. Le scrivo a nome di mia moglie insegnante di scuola secondaria di primo grado, in pensione dal 1° settembre 2017 con 41 anni e dieci mesi di contributi. A tutt’oggi non ha ancora percepito il tfr. Gradirei avere informazioni a riguardo e a chi rivolgersi per poter sollecitare il pagamento e conoscere l’importo. Cordiali saluti
  2. Buongiorno, ho un quesito per quanto riguarda il trattamento di fine servizio, e sarei grato per una risposta chiara che fino ad adesso non ho trovato. Sono andato in pensione dal 1 settembre del 2019, dipendente di ente di ricerca (parastato) ho 62 anni, e sono andato in pensione dietro mia esplicita richiesta di dimissioni volontarie, avendo lavorato con il settore privato dal 1976  al 1988, 12 anni, poi dal 1 agosto 1988 sono passato appunto a lavorare con lo Stato, e dal 31 maggio 2019 ho raggiunto 42 e 10 mesi di contribuzione, ho lavorato ulteriori 3 mesi per l’istituzione della finestra mobile del dl 4/ 2019 e quindi in totale sono 43 anni e in mese. Sono 31 anni e 1 mese precisi con l’ente di ricerca. Quando mi verrà erogato il tfs dei 31anni e 1 mese? Grazie per la risposta!


Leggi anche: Pensioni anticipate e quota 41 per i precoci: i requisiti a oggi, ma l’allargamento nel 2022 è a rischio

 

Liquidazione TFS

In risposta ai quesiti dei nostri lettori diciamo che indicativamente i tempi di attesa per la liquidazione della prima tranche di TFS sono i seguenti:

  • 105 giorni se il rapporto di lavoro è cessato per decesso del dipendente
  • non prima di 12 mesi in caso di pensionamento d’ufficio per raggiunti limiti di età o per accesso alla pensione di vecchiaia
  • non prima di 24 mesi in tutti gli altri casi (accesso a pensioni anticipate, licenziamento, cambio lavoro ecc…)

Per rispondere direttamente ai lettori:

  1. Sua moglie ha lasciato il lavoro per accedere alla pensione anticipata, quindi l’attesa è non meno di 24 mesi  a cui aggiungere almeno 90 giorni che l’INPS impiega per l’erogazione delle somme dovute. Dovrebbe, quindi, ricevere la prima tranche di TFS indicativamente entro fine 2019.
  2. Anche nel suo caso, non essendo un pensionamento per raggiunti limiti di età o pensione di vecchiaia l’attesa è di almeno 27 mesi.