Lotteria degli scontrini, slitta l’inizio: si partecipa da febbraio 2021

-
31/12/2020

Lotteria degli scontrini, slitta l’inizio: si partecipa da febbraio 2021

La lotteria degli scontrini registra uno slittamento al prossimo 1° febbraio 2021. Di fatto, la partenza dell’iniziativa risulta spostata di un mese. Ufficialmente sarebbe dovuta partire domani 1° gennaio 2021, ma il Consiglio dei Ministri dello scorso 23/12 ha avviato una mini proroga, che darà più tempo per adeguare i registratori di cassa. Il provvedimento è stato preso con urgenza al termine dell’anno.

L’idea di fondo consiste nel dare respiro ai commercianti al fine di adeguare i sistemi informatici alla nuova iniziativa. Mentre per quanto concerne l’obbligo di utilizzare il nuovo tracciato telematico, la scadenza è stata rinviata di tre mesi al prossimo 1° aprile 2021. Deve però essere evidenziato che non sussiste alcuna proroga rispetto al termine del cosiddetto periodo transitorio per l’invio dei documenti emessi dai registratori di cassa. Tale vincolo era presente teoricamente dallo scorso luglio, ma le sanzioni sono state sospese fino all’inizio del 2021.


Leggi anche: Pensioni, con i fondi integrativi fino a 10 anni di anticipo: ma il sistema fatica a decollare

In questo senso, è opportuno sottolineare che le sanzioni potranno diventare operative già a partire da domani per gli esercenti che non procederanno all’invio telematico degli scontrini. D’altra parte, sulla questione si è cominciato a discutere dall’ormai lontano 2016 e praticamente tutti i commercianti sono ormai dotati di registratori di cassa con collegamento telematico.

Lotteria degli scontrini 2021: si parte da febbraio, ecco le informazioni da conoscere

Entrando nel merito della questione, la prima cosa da evidenziare è che la lotteria degli scontrini ha registrato una proroga al prossimo 1° febbraio 2021. Si concede così un mese in più agli esercenti per effettuare gli adeguamenti tecnologici necessari a mettersi in regola. La novità rientra nel decreto Milleproroghe 2021.

Contestualmente, si proroga al prossimo 1° marzo 2021 l’obbligo di segnalazione all’Agenzia delle Entrate degli esercenti che non rilasciano lo scontrino. Un fatto che impedisce la partecipazione dei cittadini alla lotteria degli scontrini e quindi alle estrazioni che avverranno con cadenza settimanale, mensile e annuale. Infine, la proroga per l’adeguamento dei registratori di cassa è fissata al prossimo 1° aprile 2021.

Sullo sfondo resta la volontà dell’esecutivo di dare il via con la massima urgenza alla lotteria degli scontrini, così da finanziare il fondo della fedeltà fiscale che è stato introdotto all’interno della Manovra 2021 ed è destinato a sostenere la riforma dell’intero settore.


Potrebbe interessarti: Il superbonus casa al 110% potrebbe scendere al 75%: le ipotesi allo studio

Le informazioni sulla proroga dell’adeguamento dei registratori telematici

Per quanto riguarda la proroga dell’adeguamento dei registratori telematici, la data di scadenza da tenere in considerazione è fissata al prossimo 1° aprile 2021. In questo caso, le informazioni riguardo la procedura sono contenute all’interno di una comunicazione ufficiale arrivata lo scorso 23 dicembre 2021 da parte dell’Agenzia delle Entrate. Nel documento si fa esplicito riferimento alle difficoltà che hanno dovuto affrontare gli esercenti in seguito all’emergenza prodotta dal Coronavirus.

Le associazioni di categoria avevano richiesto, a tal proposito, una proroga della scadenza. Infine, vengono adeguati anche i termini entro i quali i produttori devono dichiarare la conformità delle apparecchiature ai parametri decidi dall’Agenzia delle Entrate. La nuova scadenza è fissata al prossimo 31 marzo 2021.