Moneta da 2 centesimi rare: quali possono valere di più?

-
27/11/2019

Vediamo fino a quanto possono valere le monete da 2 centesimo di euro quando sono considerate rare.

Moneta da 2 centesimi rare: quali possono valere di più?

Molti sono gli italiani interessati al mercato delle monete da collezione  ma è bene sapere che per essere interessante numismaticamente una moneta non deve essere per forza antica. Il valore di una moneta, infatti è dato dalla sua richiesta sul mercato del collezionismo. Ci sono diverse monete in euro che sono valutate a cifre anche molto interessanti e in questo articolo ci occuperemo di quelle da 2 centesimi che possono avere un valore abbastanza interessante.

Monete da 2 centesimi

Le monete da 2 centesimi hanno un valore di un cinquantesimo di euro. Sono di acciaio placcato in rame e hanno impresso sul fronte, oltre al valore (2 euro cent), il globo in basso a destra. Sul retro della moneta italiana possiamo trovare la Mole Antonelliana.

La Mole Antonelliana, per errore, è stata impressa anche su alcune monete da 1 centesimo. Potete approfondire l’argomento nell’articolo: Monete rare da 1 centesimo: alcune possono valere fino a 2500 euro

Tale moneta, infatti, il cui valore può arrivare anche a 2500 euro, può essere considerata una moneta da 2 euro sbagliata visto che il diametro è quello della moneta da due euro e anche l’immagine impressa sul retro.

Altre monete da 2 euro che possono avere un valore interessante sono quelli considerati rari della Città del Vaticano. La moneta in questione porta impressa l’immagine di Giovanni Paolo II ed è stata coniata nel 2002 in soli 67mila esemplari. Se in perfetto di stato di conservazione (fior di conio) questa moneta può valere fino a 110 euro. Se la moneta, invece, ha circolato ma non presenta segni di usura, graffi o altro il suo valore può arrivare fino a 55 euro.


Leggi anche: Bonus casa 2022: proroga, agevolazioni e legge di bilancio

E’ bene ricordare, in ogni caso, che i paesi dell’Euro hanno abbandonato le monete da 1 e 2 centesimi che non verranno più coniate. Questo comporterà negli anni futuri una valutazione più alta di queste monete che con il passare degli anni, quindi, potrebbero diventare monete rare. E’ il caso, quindi, di conservarne alcune, perchè non si sa mai.