Multa Autovelox e mancata comunicazione dati e rottamazione bollo auto

-
20/11/2019

Bollo auto non pagato e multa autovelox per mancata comunicazione dei dati di chi guida, come fare per non pagare? In alcuni casi la multa è nulla…

Multa Autovelox e mancata comunicazione dati e rottamazione bollo auto

Ci arrivano molte richieste su cosa fare per non pagare il bollo auto e le multe del codice della strada, oggi esaminiamo il caso di un nostro lettore chiarendo quando è possibile non pagare la multa per mancata comunicazione dei dati di chi guida e se la legge di Bilancio 2020 procederà con una nuova Rottamazione delle cartelle esattoriali. 

Bollo auto non pagato e multa per mancata comunicazione dati

Buonasera, devo risolvere due problemi è spero di avere assistenza da parte vostra, 

Il primo è, il bollo non pagato nel 2016-17, sono in possesso della cartella esattoriale con scadenza pagamento il 02-11 2019, di cui non l’ho pagata, vorrei sapere se ce qualche sanatoria in merito

Il secondo problema è, una multa presa con il Velox, pagata ma non è stato riferito chi guidava l’auto, quindi mi è pervenuta un’altra multa di circa 600 euro da pagare, in questo caso anche qui? Vorrei sapere se possibile fare qualcosa? Aggiungo che non è stato riferito chi era alla guida per il motivo della perdita di mia moglie deceduta quindi il mio stato era completamente confuso.

Spero di avere un’assistenza da parte vostra in merito ciò specificato, ringrazio anticipatamente. M. 

Bollo auto e rottamazione quater

Signor M., mi dispiace per quello che sta vivendo. In riferimento alla possibilità di una riapertura dei termini della rottamazione è stato presentato un emendamento che prevede la rottamazione quater con i carichi affidati all’Agenzia delle entrate entro il 31 dicembre 2018. L’emendamento è attualmente all’approvazione, non se ne conosce ancora l’esito.

Quindi, al momento non ci sono sanatorie e nel caso l’emendamento venga accetto lei dovrebbe vedere se il carico della cartella da lei indicata si riferisce ad un ruolo del 2018.

Multa per mancata comunicazione, dopo i 150 giorni è nulla

Per quando riguarda la multa e la mancata presentazione dei documenti, va ricordato che l’invio della comunicazione deve essere effettuato dal proprietario del veicolo, per consentire la decurtazione dei punti della patente di guida del trasgressore. La comunicazione va effettuata entro 60 giorni dalla notifica del verbale allegando la copia della patente di guida.


Leggi anche: Pensioni, pagamento anticipato di febbraio 2021: si parte il prossimo 25 gennaio 

Se la comunicazione viene effettuata entro i 60 giorni, non viene emessa nessuna multa, viceversa se non si procede alla comunicazione dei dati entro i 60 giorni, verrà emessa una multa con una sanzione da € 292,00 a € 1.168,00.

La multa per omessa comunicazione dei dati del conducente dee essere messa nel termine di 150 giorni dalla notifica del primo verbale ( 60+90). Se tale termine non viene rispettato è possibile procedere al ricorso per annullamento della multa. Il ricorso può essere effettuato in autotutela, senza bisogno di un avvocato. Troverà in quest’articolo istruzioni e modulo in pdf da personalizzare con dati e spiegazioni inerenti alla casistica: Autotutela per annullare i debiti (istruzioni e modulo in pdf)

Solo in questo caso è possibile non procedere al pagamento, chiedendo l’annullamento.