Multa strisce blu nulla, quando in zona non c’è il parcheggio gratis

-
24/07/2020

Multa nulla per la sosta in strisce blu se non ci sono parcheggi gratuiti nella zona (strisce bianche) ecco la sentenza della Corte di Cassazione.

Multa strisce blu nulla, quando in zona non c’è il parcheggio gratis

Multa strisce blu nulla se in zona non c’è l’alternativa alla sosta auto gratis, lo spiega la Corte di Cassazione in una recente sentenza. Una bella notizia per gli automobilisti che lottano per un parcheggio e disperati si occupa il parcheggio con strisce blu senza pagare. Inevitabile la multa, ma in alcuni casi non deve essere pagata. La multa è impugnabile ricorrendo al Giudica di Pace o al Prefetto.

Multa strisce blu nulla se non c’è in zona un parcheggio con strisce bianche 

La Corte di Cassazione ha chiarito un principio importante: nelle zone dove ci sono parcheggi a pagamento (strisce blu) deve essere garantita una zona a sosta gratuita, sempre nell’ambito della stessa area. In altre parole, il pagamento si nelle strisce blu, se esistono parcheggi gratuiti nelle vicinanze (strisce bianche). Il più delle volte questo non accade e la multa viene pagata senza nemmeno considerare quest’aspetto. 


Leggi anche: Reddito di cittadinanza: a maggio i beneficiari crescono del 16%, ma resta l’allarme povertà

Allora, bisogna fare un pò di attenzione, perché in questi casi la multa è nulla, e anche se la sosta del veicolo è nelle strisce a pagamento, il Comune deve garantire un’alternativa all’automobilista. Quindi, la multa è nulla e non va pagata, sempre con apposito ricorso al Giudice di Pace o Prefetto. 

La Cassazione annulla una multa di 113 euro

A ribadire la nullità della multa è la Corte di Cassazione  con l’ordinanza del 23/07/2020 n. 15678, quindi, se l’automobilista non ha scelta tra strisce blu o bianche, la multa per mancata esposizione del ticket pagato è nulla, e dovrà essere il Comune a chiarire davanti al giudice la motivazione della scelta del solo parcheggio a pagamento. 

La Corte di Cassazione annulla la multa di 113 euro, poiché non è stata ritenuta valida, in quanto la ricorrente lamentava il restringimento della sede stradale, per effetto del parcheggio con strisce blu, e la limitazione del parcheggio non a pagamento ristretto a pochissime zone con striscia bianca. I giudici, al Comune avevano chiesto la motivazione del perché di tale scelta, ma il Comune non ha dato spiegazione e quindi, il giudice ha annullato la multa di 113 euro per mancato pagamento della sosta nelle strisce blu. 


Potrebbe interessarti: Bonus acqua potabile 2021: provvedimento Agenzia delle Entrate, requisiti e come richiederlo

Il Comune non è obbligato a predisporre spazi di sosta gratuita accanto a quelli a pagamento nelle zone di rilevanza urbanistica, ma è pur vero che questo non può diventare un pretesto della P.A. per fare cassa a danno degli automobilisti.