Multe, bollo auto e fermo amministrativo, perchè i debiti non si sono annullati?

-
17/01/2020

Cartelle esattoriali per multe e bollo auto, perchè le cartelle con la sanatoria fiscale non si sono cancellate? I chiarimenti

Multe, bollo auto e fermo amministrativo, perchè i debiti non si sono annullati?

La cancellazione delle mini cartelle (bollo auto, multe stradali) inferiore a 1.000 euro è avvenuta d’ufficio per i carichi a ruolo affidati all’Agenzia delle Entrate riscossione per il periodo tra il 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Una sanatoria cartelle inferiore a 1.000 euro a favore dei contribuenti, realizzata in quanto più conveniente far cadere il debito anziché operare un’azione di recupero, che il più delle volte risulta più costosa del debito da recuperare. La sanatoria non ha investito tutti gli enti e molti contribuenti, non hanno potuto beneficiare dell’annullamento delle mini cartelle esattoriali. Analizziamo gli enti che non hanno aderito rispondendo ad un nostro lettore.

Multe e bollo auto con cartella Soris

Buongiorno, vorrei sapere cosa devo fare con una cartella della Soris che mi chiede il pagamento delle multe..dall’anno 2000 al 2010..di 4.000,00 euro e in più il fermo amministrativo della macchina?

Se stando alle leggi le cartelle da loro accumulate non superano i mille euro anzi sono dagli 80 ai 149 euro non dovevano annullarsi?

Vi chiedo per favore di ragguagliarmi e dove posso andare per chiarire la mia posizione?

Grazie infinite

O. G.

La sanatori mini – cartelle non è per tutti

L’ente Soris non ha aderito sanatoria delle mini-cartelle. Le cartelle di pagamento (bollo auto, multe) rientrano nella pace fiscale solo per attività di riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione e enti che hanno aderito. Nel caso dell’ente Soris, non ha aderito alla misura per questione di equità.


Leggi anche: Fisco e cartelle esattoriali: dal 1° maggio 2021 in partenza 15 milioni di atti, riprendono anche i pignoramenti

Le cartelle possono essere comunque rateizzate. Potrà informarsi direttamente presso l’ente.

Leggi anche: Saldo e stralcio: i contributi per la pensione non sono considerati interamente