Multe stradali provenienti dall’estero, obbligo di pagamento

-
16/03/2019

Multe stradali provenienti dall’estero, non si potranno più cestinare, in vigore l’obbligo di pagamento. Ecco di cosa si tratta.

Multe stradali provenienti dall’estero, obbligo di pagamento

Quando arriva dall’estero una multa stradale non è più possibile cestinarla, come avveniva in passato,
in quanto sarà ora riscossa come se pervenisse dall’Italia. Pertanto, se ci sono buoni motivi per
contestarla è opportuno opporsi al provvedimento.

Multe dall’estero obbligo di pagamento in Italia

E’ entrato in vigore l’obbligo del pagamento delle multe dall’estero, con l’entrata a regime del sistema europeo di notifica all’estero delle multe stradali (direttiva 2015/413), ormai recepito dalla maggior parte degli Stati europei (Dlgs 37/2014 e 37/2016, per l’Italia).

L’importo viene incassato dallo Stato italiano, salvo diverso accordo con lo Stato estero.

Multa per guida in stato di ebbrezza, niente sanzioni e sospensione della patente, le novità

Multe con auto con targhe estere

Per le auto con targhe estere, dal 4 dicembre scorso è in circolazione una nuova norma la quale sancisce il divieto di circolazione per tutti coloro che possiedono un veicolo immatricolato all’estero, ma che hanno la residenza in Italia da oltre sessanta giorni. Ma non è tutto, infatti, direttamente dal ministero dei trasporti arriva la circolare n. 33292 del 20 dicembre, contenente maggiori dettagli.

Tutti i dettagli in quest’articolo: Auto con targhe estere, ecco come evitare le sanzioni e non solo