Mutui acquisto e ristrutturazione casa: ecco tutti i vantaggi

I mutui per l’acquisto e la ristrutturazione della tua casa, possono essere molto vantaggiosi. Ecco come fare richiesta

Molto spesso quando si è in procinto di acquistare casa, per farla diventare quella dei tuoi sogni c’è bisogno di una ristrutturata. Ma tu non hai la possibilità di affrontare un costo così elevato, quindi dei ricorrere ad un mutuo, ed io ti posso suggerire un’ottima soluzione.

Una delle soluzioni migliori è richiedere un mutuo pel l’acquisto della casa e per la ristrutturazione. In questo modo riuscirai a coprire sia le spese per l’acquisto sia per la ristrutturazione. Infatti è sempre più frequente che al mutuo di acquisti si abbina anche quello per la ristrutturazione.

La Cassa Depositi e Prestiti e l’ABI hanno raggiunto un accordo, con il Decreto 102/2013, convertito con la Legge n. 124/2013, per poter favorire l’acquisto delle abitazioni da parte dei privati e quindi sbloccare il mercato immobiliare italiano. L’accordo consiste nella creazione del Plafond Casa. Questo consiste nello stanziamento di fondi destinati alle banche che aderiscono all’iniziativa e destinati nell’erogazione di mutui agevolati per acquisto e ristrutturazione casa, e nell’acquisto di obbligazioni bancarie garantite o altri titoli, ma sempre finalizzati ai mutui residenziali.

In questo articolo analizzeremo il funzionamento di questa soluzione, gli aspetti da valutare, e le procedure da seguire per ottenere la liquidità desiderata.

Mutuo acquisto e ristrutturazione casa: come funziona?

Oggi molti istituti di credito propongono un mutuo sia per l’acquisto che per la ristrutturazione. Grazie all’accordo detto “Plafond Casa” tra Abi e Cassa Depositi e Prestiti, come abbiamo già detto, si è deciso di mettere a disposizione dei fondi da destinare alle categorie più deboli per acquistare un immobile ad uso residenziale, scelti tre le classi energetiche A, B o C e/o effettuare lavori di ristrutturazione per l’accrescimento dell’efficienza energetica.

Ci sono particolari categorie di risparmiatori che possono accedere a questo tipo di finanziamento, e sono:

  • le giovani coppie, sposate o conviventi, da almeno 2 anni. Un altro requisito è l’età: uno dei due deve avere meno di 35 anni e l’altro meno di 40;
  • le famiglie numerose, con tre o più figli;
  • le famiglie in condizioni economiche critiche o al cui interno vive una persona disabile.

Per farne richiesta dovrai rivolgerti ad una delle 20 banche, sotto elencate, aderenti alla Convenzione Cdp-ABI e presentare la tua richiesta. L’accesso al plafond è regolato “a sportello”, cioè fino ad esaurimento delle risorse.

Chi può richiedere i mutui acquisto e ristrutturazione casa?

Le persone che possono fare richiesta dei mutui per acquisto e per la ristrutturazione casa devono essere residenti in Italia e impiegati per sia per l’acquisto di un immobile per uso residenziale con o senza ristrutturazione finalizzata al miglioramento dello stato energetico; sia per la semplice ristrutturazione di un immobile residenziale.

I contratti dei mutui possono cambiare da banca a banca e ciò dipende dalla politica adottata dalla stessa, ciò che non varia tra le banche è l’importo finanziabile che consente di coprire mediamente l’80% della spesa preventivata e documentata. I limiti degli importi finanziabili sono i seguenti:

  • massimo 350.000 euro per le richieste di finanziamento per l’acquisto e la ristrutturazione;
  • massimo 250.000 euro per le richieste di solo acquisto;
  • massimo 100.000 euro per la sola ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica.

In base al tipo di finanziamento concesso viene anche stabilita la durata del rimborso, nello specifico sono i seguenti:

  • fino a 10 anni per gli interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica;
  • fino a 20 anni per l’acquisto dell’abitazione con o senza ristrutturazione;
  • fino a 30 anni per l’acquisto dell’abitazione con o senza ristrutturazione.

Quindi per qualsiasi motivo si è fatto richiesto del finanziamento, questo può sempre essere restituito in rate mensili, a cui potrà essere applicato un tasso fisso o un tasso variabile, in base al contratto che si è scelti.

Quali sono le procedure da seguire per richiedere un mutuo acquisto e ristrutturazione?

La sottoscrizione di un mutuo va fatto solo dopo un’attenta analisi delle sue condizioni, paragonandole con più proposte di diversi istituti di credito. E solo dopo eseguire la procedura dell’istituto scelto.

Il primo passo da fare è individuare la spesa da affrontare per l’acquisto e la ristrutturazione dell’immobile. Per far ciò bisogna che ti avvali di tecnici qualificati che dovranno eseguire dei sopralluoghi per valutare lo stato dell’immobile e la tipologia di interventi da eseguire.

L’istituto di credito, prima di concedere il mutuo, chiederà un dettagliato elenco degli interventi dei lavori da eseguire con il relativo costo di ogni intervento, in modo da fare una verifica che la somma richiesta sia in linea con il costo delle opere e potrà quindi definire l’incremento del valore dell’immobile dopo l’intervento di ristrutturazione.

Mutui a tasso fisso: BCE riduce i tassi d’interessi ai minimi storici

Mutuo acquisto e ristrutturazione: ecco le banche che aderiscono al Plafond Casa

Le banche che aderiscono nel 2019 all’accordo Plafon Casa sono:

  • Banca Agricola Popolare di Ragusa;
  • Banca Carige;
  • Banca Monte Paschi di Siena;
  • Banca Popolare dell’Emilia Romagna;
  • Banca Popolare di Sondrio;
  • Banca Popolare di Vicenza;
  • Banca Sella;
  • Banco di Credito P. Azzoaglio;
  • Banco Di Credito Popolare;
  • Banco Popolare;
  • Binter – Banca Interregionale;
  • BNL – BNP Paribas;
  • Cariparma -Credit Agricole;
  • Cassa Di Risparmio di Ravenna;
  • Credito Valtellinese;
  • Extrabanca;
  • IntesaSanPaolo;
  • ICCREA Banca;
  • Ubibanca;
  • Unicredit.

Mutui casa: tasso fisso e tasso variabile, ecco le migliori offerte di maggio 2019

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.