Mutuo a tasso fisso, corsa alla surroga e convenienza col fondo Consap copre il 50% del capitale

-
09/03/2020

I mutui a tasso fisso sono più convenienti del tasso variabile, continua la corsa alle surroghe. Chi intende stipulare un mutuo col fondo Consap deve affrettarsi, i fondi potrebbero finire.

Mutuo a tasso fisso, corsa alla surroga e convenienza col fondo Consap copre il 50% del capitale

Con l’emergenza coronavirus anche i mutui stanno subendo varie modifiche. I tassi mai così bassi e oggi contrare un muto a tasso fisso è molto conveniente. Chi ha un mutuo è consigliato procedere alla surroga e il risparmio è notevole, e conviene scegliere un tasso fisso che in base alle ultime stime oscilla dall’0,90 all’1,23%. In un momento di crisi comprare casa conviene, i tassi non sono mai stati così bassi. Da considerare anche l’opportunità che offre il Monte dei Paschi di Siena con il fondo Consap che copre il 50 % della quota capitale, rivolto alle coppie giovani con un’età inferiore ai 35 anni e con un rapporto di lavoro atipico. Chi fosse intenzionato a sfruttare questa misura deve sbrigarsi perché i fondi sono disponibili fino ad esaurimento.

Mutuo: dal 2019 ad oggi una corsa alla surroga e tasso fisso 

L’anno 2019 ormai sembra un ricordo lontano, l’emergenza del coronavirus ha bloccato l’Italia, costretto la chiusura di interi comuni, ha creato anche una situazione sui tassi di interessi unica che segnerà la storia.

L’anno 2019 è stato un anno che ha visto una crescita di richieste di surroghe mutuo circa il 55,6%. Un risultato del genere era stato raggiunto nell’anno 2015 con il 60,2%. Nel 2018 le domande di surroghe presentate sono state circa il 46,8%.

Le domanda per sostituzione mutuo o surroga, nell’ultimo trimestre 2019, hanno raggiunto il 68,1% dovuto anche dal calo dei tassi di interessi ad un valore ai minimi storici.  Nella classifica dei mutui si posizionano al primo posto i mutui erogati per la prima casa con il 50,6% e una richiesta surroghe al 41,1%.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Le richieste di surroga non sono state tutte accettate perchè molte richieste non erano erogabili per la durata e per importi troppo ridotti.

I tassi fissi nel 2019 hanno toccato valori minimi, chiudendo l’anno con un tasso fisso all’1% anche sulla lunga durata. Ed è così che la richiesta dei mutui a tasso fisso si conferma al primo posto nella classifica raggiungendo un risultato senza precedenti.

E nel 2020 il tasso fisso continua a scendere arrivando all’0,90% e condizioni favorevoli anche per le surroghe, infatti  continua la corsa alle surroghe e alla stipula di mutui a tasso fisso.