Mutuo prima casa al 100%: come ottenerlo, le novità 2019

Il mutuo al 100% chi può richiederlo? Ecco le novità del 2019 con una particolare forma di finanziamento che amplia la platea dei beneficiari.

Per acquistare casa, sempre più italiani cercano un mutuo al 100%. Questo è una particolare soluzione di finanziamento che consentirà di ricevere l’intero importo per l’acquisto dell’immobile. Per poter ottenere questo tipo di mutuo è necessario oltre ad avere una situazione creditizia affidabile, fornire all’istituto di credito ulteriori garanzie.

Le banche oltre all’iscrizione di un’ipoteca sull’immobile che si intende acquistare, chiedono anche l’apertura di una fidejussione. Questa garanzia in più viene richiesta per coprire quella parte di finanziamento, di circa del 20%, che va oltre il limite massimo erogato normalmente dalle banche, che è solitamente dell’80% del valore dell’immobile.

I mutui 100% sono soprattutto rivolti alle giovani coppie, solitamente under 35, per offrirgli la possibilità di acquistare la prima casa. La banca valuterà sempre la capacità creditizia dei richiedenti e la stabilità lavorativa.

Mutuo al 100%: come fare richiesta

Chi fa richiesta di un mutuo al 100%, ha sì il vantaggio di coprire il totale valore dell’immobile che vuole acquistare, ma è anche necessario calcolare l’importo della rata. La banca dovrà verificare che il richiedente potrà sostenere il  pagamento della rata in base al reddito percepito.  In genere, la sostenibilità della rata è quando questa non superi un terzo del reddito mensile.

La richiesta di un mutuo al 100% si deve eseguire la stessa procedura di quelli a copertura parziale.

Le differenzi reali tra un mutuo a copertura integrale del valore dell’immobile e quello a copertura parziale è essenzialmente, un supplemento dei costi per il richiedente e, a partire dalle garanzie da presentare obbligatoriamente all’istituto di credito. Un ulteriore differenza è la durata di restituzione del finanziamento. Il mutuo al 100% può essere restituito anche in 30 anni.

Mutuo al 100%: quali sono i requisiti richiesti?

La banca per erogare l’intero importo richiesto con il mutuo al 100%, fa richiesta di garanzie ulteriori a quelle solite per il mutuo a copertura parziale. Come prima cosa verifica la situazione reddituale del richiedente, per verificare la capacità di sostenere il pagamento delle rate. Se il richiedente ha una situazione lavorativa stabile, con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, la possibilità di ottenere il mutuo per l’acquisto è alta.

Inoltre, l’istituto di credito indagherà anche nel passato creditizio del richiedente per accertarsi che non ci siano segnalazioni al CRIF come cattivo pagatore.

Come ulteriore garanzia, la banca non richiede solo l’iscrizione ipotecaria sull’immobile oggetto del mutuo, ma anche la sottoscrizione della polizza assicurativa fideiussoria. Questa è una specifica assicurazione che la Banca d’Italia ha imposto d richiedere agli istituti di credito per erogare questo tipo di mutuo (delibera CICR del 22/04/1995) e che copre la parte eccedente l’80% del valore dell’immobile.

Nel caso in cui non si presenta questo tipo di polizza, il richiedente non potrà percepire l’intero importo del valore dell’immobile, ma solo quello parziale, cioè l’80% del valore immobiliare.

Mutui casa: tasso fisso e tasso variabile, ecco le migliori offerte di maggio 2019

Fondo di Garanzia Mutui prima casa 2019: quali sono le ultime novità?

Lo Stato, anche per il 2019, ha rinnovato il Fondo Garanzie mutui prima casa, per agevolare tutti i giovani risparmiatori che vogliono acquistare, ristrutturare o migliorare il livello energetico di un’abitazione. Il Fondo fornisce alla banca delle ulteriori garanzie per ottenere un mutuo ipotecario per l’acquisto della prima casa. Esso concede una garanzia nella misura del 50% della quota capitale per un massimo di 250 mila euro. Scarica qui l’elenco degli istituti bancari che aderiscono al Fondo Garanzie mutui prima casa.

Mutuo al 100%: i vantaggi e gli svantaggi

Per i giovani che desiderano acquistare casa, e soprattutto per le giovani coppie, il mutuo al 100% è sicuramente un’ottima soluzione. Possono ottenere l’intero importo del valore dell’immobile, in quanto nella maggior parte dei casi non hanno possibilità di liquidità per poter anticipare almeno il 20% del valore dell’immobile.

Ma sicuramente il mutuo 100% non ha solo vantaggi ma c’è sempre un prezzo da pagare. Lo svantaggio per questo tipo di mutuo è dato dal fatto che è un finanziamento rischioso, quindi è molto difficile da ottenere. Bisogna presentare delle garanzie valide. Inoltre, la banca per tutelarsi, ancora, cercherà di applicare tassi di interessi sia fissi che variabili più alti.

Mutui agevolati: a chi spettano e le loro caratteristiche

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.