Naspi e finestra d’attesa pensione anticipata: si continua a percepire l’indennità?

-
22/03/2019

Nei 3 mesi di attesa per la decorrenza della pensione anticipata si continuerà a percepire la Naspi o verrà sospesa?

Naspi e finestra d’attesa pensione anticipata: si continua a percepire l’indennità?

Con il DL 4/2019 è stata inserita la novità delle finestre di attesa di 3 mesi per l’accesso alla pensione anticipata insieme al blocco dell’aumento dell’età pensionabile di 5 mesi per effetto dell’adeguamento all’aspettativa di vita Istat. La cosa ha creato non poca confusione a chi, dovendo accedere alla misura non capisce se durante i 3 mesi deve continuare a lavorare, può smettere, percepirà gli arretrati della pensione (per approfondire puoi leggere Pensione anticipata: i 3 mesi di attesa per la decorrenza vanno lavorati?).

Finestra di attesa: si continuerà a percepire la Naspi?

Un nostro lettore ci chiede:“Buona sera le chiedo : visto che hanno riattivato le finestre x accedere alla pensione anticipata,se in quel periodo lì mi trovo in naspi continuerei a percepirla comunque la naspi ? Grazie”.

Come abbiamo già accennato nell’articolo postato, è il lavoratore che sceglie se continuare a lavorare fino alla decorrenza della pensione o presenta le dimissione al raggiungimento del requisiti di accesso. Allo stesso modo è il lavoratore che comunica all’Inps quando deve smettere di erogare la Naspi. Il presentare domanda di pensione, di per se, non è un motivo di cessazione dell’erogazione dell’indennità di disoccupazione che, quindi, verrà erogata, se non è terminata, fino al giorno prima a quello della decorrenza della pensione.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Per rispondere al nostro lettore, quindi, nei 3 mesi di attesa continuerà non solo a percepire la Naspi, ma i contributi figurativi derivanti dall’indennità di disoccupazione in quei 3 mesi di attesa saranno calcolati nell’assegno pensionistico erogato.