Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

-
15/01/2021

Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

Con l’arrivo della metà di gennaio 2021 molti percettori dell’indennità di disoccupazione si chiedono quando si concretizzerà il pagamento da parte dell’Inps. A livello operativo, è importante innanzitutto sottolineare che (diversamente da altri emolumenti, come nel caso delle pensioni) la Naspi non presenta un calendario certo degli accrediti. I flussi dipendono dalla lavorazione delle pratiche e sono pertanto molto variabili.

Gli accrediti dell’assegno di welfare sui conti correnti non avvengono quindi lo stesso giorno per tutti i lavoratori rimasti involontariamente disoccupati. Oltre a ciò, possono differire anche notevolmente rispetto alla data di pagamento che si è concretizzata nei mesi precedenti. Per questo motivo, non bisogna allarmarsi se non si è ancora ricevuto l’accredito. Nel corso di questo articolo forniremo anche le informazioni utili per verificare nella propria area riservata Inps la data prevista di pagamento della Naspi.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza, pagamento dal 27 luglio 2021: al via la nuova carta RdC maggiorenni

Naspi di gennaio 2021: quando arriva il pagamento della disoccupazione?

Tenendo presente quanto appena evidenziato, in linea generale i pagamenti della Naspi per gennaio 2021 sono attesi a partire dal prossimo lunedì 18/01. Come già detto, la data può variare da cittadino a cittadino. L’importo erogato fa sempre riferimento al mese precedente, pertanto questo mese verrà pagata la disoccupazione relativa a dicembre 2020.

Alcuni percettori di Naspi hanno già ricevuto l’accredito negli scorsi giorni, ma in linea generale tutti gli accrediti saranno eseguiti entro le prossime due settimane. Chi non dovesse ricevere il pagamento da parte dell’Inps entro questo lasso di tempo dovrà quindi attivarsi per effettuare delle verifiche. Ricordiamo anche che la stima appena indicata risulta valida solo se si riceve la disoccupazione da almeno un mese. Chi infatti è in attesa del primo assegno potrebbe veder slittare ulteriormente il pagamento in virtù dei tempi di lavorazione.

Infine, è opportuno anche segnalare un caso differente. Quest’ultimo riguarda coloro che attendono l’ultima mensilità dell’assegno di disoccupazione. In questa evenienza, il flusso è sospeso in automatico dall’Inps. Per sbloccarlo occorre compilare e inviare correttamente il modello Naspi-Com. L’adempimento è da assolvere preferibilmente almeno 30 giorni prima della scadenza, in modo da assicurarsi che i tempi di lavorazione non producano ulteriori ritardi.

Come controllare sul sito Inps la data di pagamento della Naspi

I cittadini che volessero controllare quando arriverà il pagamento del proprio assegno di disoccupazione possono procedere a una verifica all’interno della propria area riservata nel sito dell’Inps. Una volta effettuato il login (con codice fiscale, Pin o un altro strumento valido di riconoscimento) è necessario cercare la voce “fascicolo previdenziale del cittadino”.


Potrebbe interessarti: Pensioni anticipate 2022: nuovo incontro tra governo e sindacati sul post quota 100

Successivamente bisogna cliccare sulla dicitura “Prestazioni – Pagamenti” nel menù che appare alla sinistra del sito. All’interno del riquadro che apparirà sarà quindi possibile consultare la voce “Naspi” per gennaio 2021. Vengono presentate le indicazioni sull’agenzia di riferimento, l’importo che verrà pagato e la data di disponibilità della prestazione. Nella cella “Note” sono poi riepilogate tutte le informazioni principali riguardo al flusso. Tra queste troviamo la data di validità, le eventuali trattenute e i conguagli relativi ai versamenti Irpef.