Naspi: termine di presentazione entro 128 giorni, la normativa

-
04/08/2020

Prolungamento termini presentazione Naspi e Dis Coll, qual è il riferimento legislativo se l’INPS non riconosce la possibilità di presentazione domanda entro 128 giorni?

Naspi: termine di presentazione entro 128 giorni, la normativa

Il Decreto Cura Italia ha previsto una proroga sui termini di presentazione delle domande di indennità di disoccupazione Naspi, Dis Coll e disoccupazione agricola. Normalmente la domanda va presentata entro 68 giorni ma con la proroga e per tutti gli eventi di disoccupazione verificatisi nel 2020, il termine ultimo di presentazione della domanda è fissato in 128 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Termini presentazione domanda disoccupazione

Una lettrice scrive per chiedere: Buongiorno vi sottopongo  il mio quesito. Lavoro  nel privato  da 5 anni. Ho lasciato  il contratto di lavoro  accettando  una supplenza personale  ata. La supplenza sarebbe durata  fino al 22 febbraio  scorso con una indennità  fuori nomina (avevo da poco partorito)fino al 18 maggio 2020. Dal 18 maggio ho presentato  domanda naspi. Inizialmente  accolta ma ad oggi sospesa  con i pagamenti  in quanto  mi è  stato  detto che non mi tocca. La domanda  doveva essere presentata  in data 22 febbraio  e non 18 maggio. Spero in un vostro riscontro. Saluti 


Leggi anche: Contributi a fondo perduto per Partite IVA e professionisti: le novità in arrivo con il Decreto Sostegno

La mia risposta via mail : Nel 2020 il termine per la presentazione della domanda NAspi è di 128 giorni: se anche l’ha presentata il 18 maggio si trovava ancora all’interno del termine per la presentazione. Le consiglio di fare ricorso.

La nostra lettrice, però, incerta, scrive ancora: Io stamattina  sono stata all Inps  di persona. Lo sportello che mi ha ricevuto  mi ha parlato di 68 giorni di tempo per presentare la domanda  non 128. Dove  posso trovare un riferimento legislativo  che evidenzi questa cosa in modo da potermi appellare?  Grazie e saluti.

Il riferimento normativo per lo slittamento dei termini di presentazione della domanda di disoccupazione è rappresentato dal Decreto Cura Italia stesso ma è riportato anche sul sito dell’INPS in cui si specifica chiaramente che “Per gli eventi di cessazione involontaria dei rapporti di lavoro intervenuti dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, il termine di presentazione delle indennità NASpI e DIS-COLL è prorogato di ulteriori 60 giorni, estendendo così il termine ordinario da 68 giorni a 128 giorni, decorrente dalla data di cessazione involontaria del rapporto di lavoro.Le domande respinte perché presentate fuori termine saranno riesaminate d’ufficio.”


Potrebbe interessarti: Bonus vacanze 2021, le novità: proroga con scadenza a fine anno grazie al Milleproroghe

Il tutto in ogni caso è stato riassunto nel messaggio INPS numero  1286 del 20-03-2020.