No al reddito di cittadinanza per chi ha la casa di proprietà, le ultime novità

Il reddito di cittadinanza non solo non sarà concesso ai cittadini stranieri, esclusi anche i cittadini italiani proprietari di una casa. Si stringono i tempi sul reddito di cittadinanza e sulla Riforma Pensione, ora alle ultime battute. A breve si concluderà il quadro, in cui dalla Legge di Bilancio emergerà la chiara volontà del governo di cambiamento. Tante sono ancora le incognite sul reddito di cittadinanza e sull’innalzamento delle cosiddette pensioni minime. Conti alla mano a copertura dei suddetti fondi mancano 10 miliardi.  Iniziano le manovre restrittive, vediamo cosa preclude l’accesso al reddito d’inclusione.

Il governo stringe il nodo sulla Riforma Pensioni

Si tratta, di una riforma pensionistica necessaria per rassicurare i lavoratori verso un’uscita dal lavoro che rispecchi in pieno il principi costituzionali di adeguatezza e proporzionalità. I lavoratori hanno diritto ad accedere a un reddito pensionistico adeguato alla vita. Dunque, il governo sta studiano tutte le possibili soluzioni, per varare misure idonee a contrastare la Legge Fornero o quantomeno capaci di rettificare i  parametri relativi l’accesso della misura pensionistica.

Reddito di cittadinanza mancano i fondi?

La stima dei poveri assoluti nel nostro Bel Paese si aggira intono ai 5 milioni, a cui spetterebbero all’incirca 780 euro mensili, a copertura dei fondi il governo dovrebbe racimolare 15 miliardi di euro, per l’Insp ne occorrono 35 miliardi di euro. Sostanzialmente, per rimediare la copertura dei fondi necessari per il reddito di cittadinanza il governo sta cercando di stringere sulle categorie da escludere.

Resta da considerare che di fronte al 2,4% di deficit restano 10 miliardi non includendo le clausole di salvaguardia e le eventuali spese indifferibili. A questo punto, è possibile che il governo smorzi il rito assorbendo la Naspi o il reddito d’inclusione una manovra che complessivamente porterebbe nel primo caso a 1,5 miliardi, mentre per il secondo parliamo di 2,5 miliardi.

Chi sarà escluso dal reddito di cittadinanza?

Non è esclusa l’ipotesi di falciare dal reddito di cittadinanza i proprietari delle abitazioni, inoltre, il governo potrebbe anche rimodulare i coefficienti familiari diminuendone drasticamente l’importo.

Un punto per il momento sembra chiaro, il reddito di cittadinanza spetta agli italiani. Resta solo capire come il governo si muoverà sul principio della costituzionalità.

Leggi anche:

Pensioni usuranti e gravosi le previsioni della Legge di Bilancio 2019

Pensione d’invalidità: solo per i cittadini residenti in Italia?

Pensione anticipata RITA, le nuove regole 2018/2019

Reddito di cittadinanza, fonti? Dagli 80 euro e bonus cultura di Renzi

No al reddito di cittadinanza per chi ha la casa di proprietà, le ultime novità ultima modifica: 2018-09-25T16:25:46+00:00 da Antonella Tortora

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein