Nove settimane di cassa integrazione, troppe regole conviene attendere

-
20/03/2020

Nove settimane di cassa integrazione per tutti contenute nel decreto “Cura Italia”. Troppe regole prima della domanda, nessuna corsa conviene attendere.

Nove settimane di cassa integrazione, troppe regole conviene attendere

Per la domanda delle nove settimane di Cigo e assegno Fis per tutte le aziende anche con un solo dipendente, è meglio attendere le istruzioni dell’Inps. Lo stesso vale per la cassa in deroga, servono accordi preventivi tra organizzazioni sindacali e regioni. Quindi, non c’è nessuna corsa per la presentazione delle istanze, almeno finché non siano completate tutte le disposizioni tecniche che prevedono l’intervento di Regione e Inps.

Cassa integrazione: conviene attendere le disposizioni Inps

Nell’attesa che sia tutto delineato e delle istruzioni da parte dell’Istituto, la domanda di cassa integrazione ordinaria “Covid-19” dovrebbe seguire le stesse disposizioni per la cassa integrazione ordinaria (Cigo) con causale “normali”

Secondo quando dispone l’articolo 19 l’istanza di richiesta della Cigo, può essere presentata all’Inps, entro la fine del quarto mese successivo a quello in cui ha avuto la riduzione o sospensione lavorativa.

Le istruzioni e modalità di accesso dovrebbero esser quelle contenute nel manuale Unicigo, disponibile dopo l’accesso al portale Inps.

Clausola ad hoc “Covid-19”

Possono accedere alla cassa integrazione per emergenza coronavirus di 9 settimane, le aziende destinatarie di ammortizzatori sociali con una clausola ad hoc “Covid-19”. Questa misura sarà semplificata senza oneri, non è previsto il pagamento del contributo addizionale e copre i periodi di sospensione e riduzione dal 23 febbraio al 31 agosto per un totale di nove settimane, stanziati fondi per 5miliardi di euro.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Leggi tutte le informazioni qui: Nove settimane di cassa integrazione anche nelle aziende con un solo dipendente, le novità