Novità cassa integrazione: arrivano i pagamenti a tutti e proroga fino a dicembre

-
09/06/2020

Novità cassa integrazione con pagamenti a tutti. Il Ministro del Lavoro lancia la possibilità di proroga fino a dicembre 2020.

Novità cassa integrazione: arrivano i pagamenti a tutti e proroga fino a dicembre

L’Inps ha  pubblicato importanti novità sulla cassa integrazione e lo stato dei pagamenti, riepilogando anche tutte le novità introdotte nel decreto Rilancio.

Novità cassa integrazione per Covid-19

L’Inps nel documento pubblicato sul suo portale internet ha racchiuso tutte le principali novità, nello specifico riguardano:

– la cassa integrazione potrà proseguire per altre cinque settimane senza interruzione, con la causale ad hoc “Covvid-19 nazionale”, la procedura è stata semplificata per permette l’accesso veloce, rispetto alla burocrazia del passato;

– termini stringenti della presentazione della domanda, con penalizzazione se presentata oltre i termini stabiliti;

– fruizione dell’assegno per il nucleo familiare ai beneficiari dell’assegno ordinario, considerando la sospensione dell’attività lavorativa a causa della pandemia da Covid-19;

– ulteriori cinque settimane di cassa integrazione autorizzate direttamente dall’Inps, le domande dovranno essere presentate dal 18 giugno.

L’Inps dovrà emanare nei prossimi giorni le circolari con le modalità di presentazione e tutte le indicazioni sulla cassa integrazione semplificata.

Cassa integrazione: i pagamenti a tutti entro metà giugno

Tutte le domande di cassa integrazione in sospeso verranno liquidate entro metà giugno dall’Inps. In molti già hanno percepito le spettanze, il rimanente dei richiedenti la percepirà a metà di questo mese.

Nove settimane di Cigo nel decreto Rilancio

Il decreto legge Rilancio ha prorogato la cassa integrazione di ulteriori nove settimane (cinque subito e quattro con una nuova domanda); per un totale di 18 settimane da fruire entro ottobre 2020.

Ma questa misura potrebbe non essere abbastanza, ci sono alcuni settore come il turismo e alcuni settori industriali che i trovano in grande difficoltà, a presentare il problema è il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, che vorrebbe la cassa integrazione fino a dicembre 2020. Secondo il ministro bisogna intervenire in aiuto a questi settori con piani strategici.