Novità decreto fiscale: dalle fatture elettroniche alla proroga della scadenza Rottamazione

-
14/10/2019

Il Decreto fiscale è all’esame del Consiglio dei Ministri le contenente numerose disposizioni, ecco un riepilogo delle principali novità.

Novità decreto fiscale: dalle fatture elettroniche alla proroga della scadenza Rottamazione

Il Decreto fiscale è all’esame del Consiglio dei Ministri le contenente numerose disposizioni; ci soffermiamo su quelle che ci hanno colpito particolarmente in quanto, secondo il nostro punto di vista, presentano molte criticità.

Novità nel Decreto fiscale, alcuni aspetti importanti

Il decreto fiscale è ricco di novità, tra le quali segnaliamo:

  • utilizzo delle informazioni trasmesse con le fatture elettroniche come prova e per indagini anche in diversi settori da quello tributario;
  • obbligo di preventiva presentazione della dichiarazione dalla quale emerge il credito di imposta di importo superiore a 5.000 euro annui per poterlo utilizzare in compensazione e obbligo di presentare il relativo modello F24 esclusivamente mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, anche per i soggetti non titolari di partita Iva; per approfondimenti, consigliamo di leggere: Cartelle esattoriali: il Governo procede con il pignoramento del 730
  • introduzione della confisca per sproporzione in ambito penale tributario, che consente di sottrarre all’indagato per reati fiscali beni che sono di valore sproporzionato rispetto al suo reddito;
  • introduzione della verifica preventiva da parte dell’Agenzia delle Entrate anche per i soggetti privati che acquistano mezzi usati in altri Paesi Ue;
  • impossibilità di utilizzo della compensazione dei crediti Iva per i destinatari di provvedimenti di cessazione della partita Iva o di esclusione dalla banca dati Vies;
  • confisca obbligatoria dei beni di cui il condannato non può giustificare la legittima provenienza anche alle ipotesi di condanna per reati fiscali o in caso di patteggiamento;
  • possibilità di utilizzare una specifica forma di compensazione tra i debiti risultanti dai carichi affidati all’agente della riscossione e i crediti di imposta oggetto di rimborso;
  • estensione della confisca per equivalente anche ai reati in materia di accise;
  • esclusione dalla formazione del reddito dei premi conseguiti mediante la lotteria degli scontrini;
  • Rottamazione cartelle esattoriali: proroga della scadenza di pagamento del 31 luglio 2019 al 30 novembre 2019.

Bonus rottamazione auto e moto 2020: ecco come funzionerà