Novità pensione: Quota 100 e Opzione donna dal 2019, cosa conviene

-
30/12/2018

Pensione Quota 100 e proroga Opzione donna nel 2019, cosa conviene e quale penalizzazione sono previste sull’assegno? Le ultime novità.

Novità pensione: Quota 100 e Opzione donna dal 2019, cosa conviene

La Riforma pensione attualmente è ancora allo studio dal governo, prevede la Quota 100 e la proroga Opzione donna. Il decreto per entrambe le misure, sarà presentato entro il 10 – 12 gennaio 2019, salvo slittamenti. Un lettore ci pone il seguente quesito:

Gentile Staff, desiderei un consiglio se scegliere Opzione donna o Quota 100 fra due anni (63+38).
Sono una dipendente statale nata settembre 1957, ho maturato 36 anni di contributi nel 2018. Non so se conviene valutare anche il valore dell’ assegno mensile! Attualmente il mio stipendio è di 1.600,00 euro. Con l’ Opzione Donna si ridurrà del 30%? Grazie. Cordiali Saluti

Pensione Quota 100 e Opzione donna: cosa conviene

I requisiti richiesti per la pensione Quota 100 sono 62 anni di età e 38 anni di contributi. Sono state ipotizzate quattro finestre di uscita per chi lavora nel settore privato, una ogni 3 mesi con la prima uscita dal lavoro ad aprile 2019 con i requisiti maturati entro il 31 dicembre 2018. Mentre per il settore pubblico sono state previste solo due uscite, una ogni 6 mesi, è stata ipotizzata la prima uscita ad ottobre 2019.

Con la Quota 100 lei potrà uscire dal lavoro con l’assegno calcolato come una normale pensione, ed esattamente:

  • Per chi ha iniziato a lavorare dopo il 31 dicembre 1995 il calcolo della pensione sarà interamente contributivo.
  • Il calcolo retributivo resta per i contributi versati fino al 31 dicembre 2011 per chi aveva maturato 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.
  • Il calcolo retributivo per i contributi versati fino al 31 dicembre 1995 per tutti coloro che in tale data lavoravano ma non avevano maturato 18 anni di contributi.

Con l’opzione donna invece l’assegno è calcolato con il sistema contributivo, e può arrivare ad una penalizzazione di circa il 30%. Per i requisiti di questa misura, ci sono ancora tanti dubbi, in quest’articolo sono racchiuse le ultime indiscrezioni: Pensione Opzione donna: requisiti nel 2019 lasciano fuori le nate del 1960?


Leggi anche: Fondo perduto per Partite IVA: al via pagamenti per 1,9 miliardi, come verificare il sussidio e quando arrivano i soldi

ricordiamo che queste sono solo ipotesi. Per avere certezze bisogna attendere che la misura diventi definitiva.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio