Novità pensioni: quota 100 oppure no, come andrò in pensione?

-
29/12/2018

Cosa cambia con la riforma pensioni 2019 per chi deve pensionarsi con pensione di vecchiaia, pensione anticipata e quota 100?

Novità pensioni: quota 100 oppure no, come andrò in pensione?

Con le novità introdotte dalla riforma pensioni 2019 cosa cambierà per chi deve accedere alla pensione vi vecchiaia, a quella anticipata e chi potrà accedere alla quota 100?

  1. Buongiorno volevo sapere io essendo un barbiere di 63 anni con 31 anni di contributi quando andrò in pensione e quanto percepiro’ grazie
  2. Buon giorno volevo sapere se e possibile, mia moglie oggi ha 56 anni e circa 39 anni di contributi essendo una parrucchiera quando andrà in pensione e quanto percepira’….grazie
  3. Buongiorno
    Avrò 42 anni di contributi al 1 marzo 2019 e  compirò 62 anni a luglio,  quando potrò fare richiesta di pensionamento?
    Grazie

Prima di rispondere ai quesiti dei nostri lettori è bene specificare che per noi non è possibile rispondere alle domande sull’importo della pensione: quest’ultimo, infatti, non dipende dall’età e dagli anni di contributi maturati, che sono requisiti per accedere alle misure, ma soprattutto dal montante contributivo, ovvero gli effettivi contributi versati e il loro importo.

  1. Potrà accedere o con la pensione di vecchiaia a 67 anni o con l’APe volontario, attivo fino al 31 dicembre 2019.
  2. Con la giovanissima età di sua moglie non sarà possibile l’accesso alla quota 100, per la quale occorrono 62 anni di età. Ma con 42 anni e 3 mesi di contributi potrà accedere alla pensione anticipata fra poco più di 3 anni.
  3. Potrà presentare domanda di pensione con la quota 100 non appena compiuti i 62 anni di età e accedere alla misura alla prima finestra disponibile (probabilmente ottobre 2019).


Leggi anche: Novità pensioni 2019: pensione di vecchiaia, aspettativa di vita e quota 100

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio