Occhiali da vista e detrazione nel 730, il pagamento in contanti o col bancomat?

-
11/02/2020

Il pagamento degli occhiali da vista per la detrazione del 19% nel 730 è possibile in contanti? Rispondiamo a questa domanda analizzando cosa prevede la normativa e le sue eccezioni.

Occhiali da vista e detrazione nel 730, il pagamento in contanti o col bancomat?

Tanti i dubbi su come effettuare il pagamento delle spese detraibili, tra cui gli occhiali da vista, in base alla nuova normativa che dal 1° gennaio vieta in alcuni casi il pagamento in contanti. Un lettore ci chiede nello specifico se può pagare in contanti gli occhiali da vista e presentare al CAF lo scontrino parlante. Analizziamo cosa prevede la normativa in questo caso.

La manovra di Bilancio 2020: eccezioni per i pagamenti in contanti

Ci sono delle eccezioni che permettono in pagamento di alcune spese detraibili in contanti, escluse dall’obbligo della tracciabilità e sono:

Abbiamo ultimamente affrontato anche il pagamento del canone di locazione in contante, perché i dubbi erano subentrati anche in questo caso.

La normativa precisa che è tracciabile solo il canone pagato per gli studenti mentre può essere pagato in contanti quello di affitto residenziale che permette la detrazione forfettaria per abitazione principale.

Occhiali da vista e modalità di pagamento per la detrazione

Inoltre, viene chiarito che per poter fruire della detrazione Irpef del 19% occorre effettuare il pagamento con mezzi tracciabili (bancomat, carte di credito, ecc.), ove non è possibile sono validi il bonifico bancario e postale o l’assegno bancario o postale. Inoltre, l’Agenzia chiarisce che il pagamento deve corrispondere alla fattura o scontrino fiscale e deve corrispondere al titolare della carta o del conto corrente a cui la carta è collegata. Quindi, riassumendo: il documento (fattura o scontrino parlante)  deve avere lo stesso autore.


Leggi anche: Bonus affitti 2021 e blocco degli sfratti, per proprietari di immobili fino a 1200 euro: cos’è, come funziona e requisiti

Nel caso specifico degli occhiali da vista, per poter fruire della detrazione bisogna che siano presenti due requisiti: la fattura/scontrino deve riportare che si tratta di un dispositivo medico e la fattura/scontrino deve essere intestata alla persona che usufruisce degli occhiali che deve risultare anche l’intestatario del pagamento tracciabile. Nel caso di minore la detrazione spetta al genitore.