Offerte di lavoro: ecco come riconoscere gli annunci truffa

-
21/04/2020

Quando cerchi un lavoro è normale trovare degli annunci truffa ai quali però la necessità ti porta a rispondere. Spesso perdi tempo e denaro. In questo articolo qualche consiglio per evitarli.

Offerte di lavoro: ecco come riconoscere gli annunci truffa

Quando siamo alla ricerca di un lavoro, internet ci viene in aiuto perché la ricerca diventa più immediata. Prima, se vi ricordate, per cercare un nuovo impiego si andava in edicola e si comprava una rivista con un elenco di offerte. Ora, invece, andiamo su un motore di ricerca e ci troviamo di fronte ad una marea di annunci. Come riconosciamo gli annunci truffa da quelli che non lo sono? Ecco, quindi, la nostra guida per riconoscere un falso annuncio di lavoro.

Offerte di lavoro e falsi annunci

Attualmente, quando si cerca un lavoro, molti si “rivolgono” ad internet. I risultati sono immediati, ma è più difficile riuscire a riconoscere un annuncio truffa.

Stiamo parlando dei cosiddetti fake job, falsi annunci di lavoro talmente perfetti che non è facile riconoscere se provengono da aziende “finte” o se è una reale proposta di lavoro. Una persona attenta li riconosce perché di solito sono annunci allettanti, che richiedono di acquistare materiali da confezionare e da rivendere oppure invio di denaro per poter svolgere il colloquio di lavoro.

A volte iniziano con un “sensazionale, imperdibile, elevate opportunità di guadagno”. Altri annunci, invece, puntano sull’immediata opportunità di carriera, poi al momento del contratto chiedono d’investire del denaro per partire.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Per non parlare, infine, degli annunci generici nei quali l’azienda è anonima e il lavoro è poco chiaro.

Insomma, ma se è così facile riconoscere un annuncio truffa perché molte persone ci cascano? Perché ci sono molte persone che si trovano in una situazione economica così disperata che, sebbene riconoscano la truffa, sono costretti ad accettare qualsiasi tipologia di lavoro.

Come abbiamo visto, gli annunci truffa sono facili da individuare. Infatti, per prima cosa, bisogna capire che le aziende serie non devono convincere una persona a lavorare per loro e che la possibilità di carriera si ottiene con il duro lavoro. Anzi, ricordiamo che per un’efficace ricerca attiva del lavoro, siamo noi a dover decidere se lavorare o meno per un’azienda.

Annunci truffa: ecco cosa dobbiamo fare

Dopo avere visto a cosa dobbiamo stare attenti quando leggiamo un annuncio di lavoro, ecco i consigli da seguire prima di rispondere ad un annuncio.

1)Per iniziare, cercate il nome dell’azienda. In questo caso, il web può essere d’aiuto perché possiamo ricavare tutte le informazioni. Oggigiorno è strano che una ditta non sia in internet o che non abbia almeno un profilo social; di conseguenza, diffidate. Potete, comunque, fare un ulteriore controllo attraverso il registro delle imprese (www.registroimprese.it), dove sono riportate tutte le informazioni legali, economiche, amministrative di una azienda. Per legge tutte le imprese devono registrarsi, quindi, se non è presente, scartare l’annuncio.

2)Sempre con l’aiuto di internet, controllate il sito e la email. Nel caso in cui, entrambi non siano raggiungibili o riportino ad un indirizzo generico, ignorate subito l’annuncio.


Potrebbe interessarti: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

3)Qualora sia presente un numero di telefono, chiamate e informatevi sull’offerta di lavoro. Ascoltate con attenzione le risposte e la professionalità con cui le danno; se convincenti, rispondete all’annuncio. In ogni modo, assicuratevi che il numero sia “reale” e non a pagamento.

4)Infine, guardate le “stelline”, ovvero le recensioni. Nel caso in cui, i commenti negativi superano i positivi, potete scartare l’offerta e evitare brutte sorprese.