Opzione donna, dentro le nate nel 1960, termini e decorrenza, iter decreto in fase finale

-
27/01/2019

Opzione donna dal 2019, dentro anche le nate nel 1960, quali sono i termini e le condizioni? Ancora in attesa che l’iter legislativo termini il suo percorso.

Opzione donna, dentro le nate nel 1960, termini e decorrenza, iter decreto in fase finale

La proroga opzione donna, approvata nel decreto della scorsa settimana, attende ancora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Potranno esercitare l’Opzione donna le lavoratrici che compiono 58 anni (59 anni le autonome) entro il 31 dicembre 2018 a condizione di avere maturato 35 anni di contributi, sempre al 31 dicembre 2018. Vengono incluse le nate entro il 31 dicembre 1960 (1959 le autonome) se raggiungono i 35 anni di contributi al 31 dicembre 2018.

Resta in vigore la finestra mobile di 12 mesi, che comporta lo slittamento nella percezione del primo rateo dell’assegno dell’assegno pensionistico, per le autonome la finestra è di 18 mesi.  Non saranno applicati gli adeguamenti alla speranza di vita Istat.

Ad esempio, una lavoratrice dipendente nata a marzo 1960, che ha maturato il requisito dei 35 anni al compimento del 58° anno,  considerando la finestra mobile di 12 mesi, potrà conseguire l’assegno pensionistico dal 1° aprile 2019.

In riferimento al requisito contributivo, è negata la facoltà di cumulo gratuito della contribuzione mista. Questo significa che per il raggiungimento dei 35 anni, se ci sono stati versati i contributi in varie gestioni, bisognerà procedere alla ricongiunzione onerosa dei periodi assicurativi. L’assegno pensionistico viene calcolato con il sistema contributivo.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Opzione donna: quando fare domanda

Buona sera, sono nata il 3 febbraio 1960 e sono stata assunta nel pubblico il 16 novembre 1982, per cui, in teoria, dovrei già essere in possesso di entrambi i requisiti per accedere a Opzione donna.

Si, lei ha i requisiti, come sopra descritto dovrà attendere 12 mesi per l’assegno pensionistico. Per poter fare domanda, bisogna che l’iter legislativo segua il suo corso e che l’Inps emani le circolari dispositive.

Opzione donna per le nate nel 1961

Buongiorno, mia moglie, nata il 17/3/1961, e’ una dipendente del settore privato che al 31/12/2018 ha compiuto 57 anni, 9 mesi e 14 giorni  con più di 35 anni di contributi. Con questi requisiti rientra in OPZIONE DONNA e quando potrà andare in pensione?Grazie e speriamo bene

Purtroppo, come sopra specificato, lei non rientra nell’Opzione donna di quest’anno. Il sottosegretario Durigon ha risposto che Opzione donna sarà prorogata di anno in anno. Se fosse così potrà provare ad accedere l’anno prossimo. Le lascio qui la notizia completa: Pensione Opzione donna, sarà rinnovata ogni anno, giustizia per le nate nel 1961

Riscatto contributi e contributi volontari

Buongiorno, sono della classe 1959 e, avendo solo 34 anni di contributi, ad ottobre 2018 ho fatto richiesta per la volontaria per arrivare ai 35 richiesti per poter aderire all’opzione. La domanda mi è stata accettata dall’INPS in data 28 ottobre e con relativo invio di bollettini il novembre successivo. Ho beneficiato della possibilità di usufruire del pagamento dei 6 mesi antecedenti la domanda. Però ovviamente l’anno che mi manca finirò di pagarlo nel 2019. Ora la legge dice che i 35 anni di contributi devono essere maturati entro il 31.12.2018, per cui io sono fuori senza appello dalla possibilità  di poterne usufruire? Non ha valenza la data di accettazione della mia domanda da parte del’inps (cioè ottobre 2018)? Inoltre l’ultimo mio versamento dei contributi è stato nel 2014, non posso riscattare eventualmente anni tra il 2014 ed il 2018 e quindi poterli utilizzare per il raggiungimento dei 35 anni  portati al 2018? Grazie attendo con ansia una vostra risposta per togliermi ogni dubbio e speranza!


Potrebbe interessarti: Soldi depositati in banca: non sono più i tuoi, a dirlo la legge

Il requisito contributivo è di 35 anni maturati entro il 31 dicembre 2018, quindi lei a questa data non ha questo requisito, la domanda fatta all’Inps non vale perché i contributi non ci sono materialmente. Potrà tentare l’anno prossimo, se come promesso verrà rinnovata, nel frattempo deve raggiungere il requisito richiesto a fine anno.

Opzione donna con 63 anni di età e 36 anni di contributi

Vorrei sapere se posso fare domanda per opzione donna ho 63 anni ad agosto 2019 ed ho 36 anni di contributi ad oggi. Grazie

La risposta è affermativa, appena l’Inps emanerà le circolari dispositivi, con moduli e istruzioni, sarà possibile accedere a questa misura, bisogna ancora attendere.

Finestra di 12 mesi per entrambi i requisiti

Buonasera, sono nata il 5 febbraio 1960, mi sono dimessa dal lavoro il 31 dicembre 2018 con 35 anni e 4 mesi di contributi lavoratrice dipendente.Chiedo cortesemente quando devo fare domanda per la pensione e quindi da quando mi spetta? La finestra dei 12 mesi dal maturare dei requisiti si intende per l’età anagrafica o per i 35 anni di contributi? Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

La finestra mobile si intende per entrambi i requisiti (età anagrafica e contributivo). Sopra all’inizio dell’articolo, ho fatto un esempio a cui può fare riferimento. La domanda potrà essere inoltrata, appena l’Inps darà il via con l’emanazione delle circolari. Al momento il decreto deve essere ancora pubblicato in G.U.