Pace contributiva per coprire periodi scoperti da contribuzione

-
23/03/2020

La pace contributiva è una misura che permette di coprire i buchi contributivi, ma non è per tutti ci sono dei limiti. Analizziamo di cosa si tratta

Pace contributiva per coprire periodi scoperti da contribuzione

La pace contributiva permette ai lavoratori che hanno avuto una carriera discontinua di coprire i buchi contributivi. È possibile aderire a questa misura fino al 31 dicembre 2021. La pace contributiva non è per tutti, contiene di limiti, analizziamo quali sono rispondendo alla domanda di un nostro lettore.

Come coprire i buchi contributivi?

Buongiorno, con la presente per porvi il seguente quesito: nel 1983, a causa della chiusura della ditta presso cui lavoravo, ho un buco contributivo di circa 6 mesi, in tale periodo di disoccupazione, feci lavori come stagionale agricolo per un totale di 20 giornate. La mia domanda è la seguente: sarebbe possibile versare tali ammanchi . grazie e buona giornata.

Pace contributiva solo per i periodi successivi al 31 dicembre 1996

La normativa chiarisce che possono essere riscattati i periodi in cui il lavoratore è privo di occupazione successivi al 31 dicembre 1996.

I periodi non devono essere coperti da nessun tipo di contribuzione (anche se figurativa).   Il requisito richiesto per poter accedere al riscatto è verificato dalla certificazione di iscrizione nelle liste di collocamento, allegata alla domanda.

Si potranno riscattare al massimo cinque anni anche se non continuativi. I periodi devono essere successivi al 31 dicembre 1995 e precedenti al 29 gennaio 2019 (data del decreto).

È possibile effettuare il versamento in 120 rate mensili, ciascuna di importo non inferiore a trenta euro senza aggravamento di interessi per la rateizzazione. Inoltre, l’onere può essere detratto dalla dichiarazione dei redditi dall’imposta lorda nella misura del 50% dell’importo pagato, con una ripartizione di cinque rate di pari importo e costanti.   

Lei non può utilizzare la pace contributiva in quanto i buchi contributivi risalgono al 1983 e la normativa precisa che si possono coprire i periodi successivi al 31 dicembre 1996.

Per approfondimenti leggi: Pace contributiva, ecco il modulo INPS per il riscatto dei contributi e come inoltrare la richiesta