Partita Iva e pagamento rateizzato: quali sono le date da sapere?

-
06/08/2019

Quali sono le date da sapere per il versamento rateizzato delle imposte dirette, Irap ed Iva? La risoluzione prevede due possibili calendari.

Partita Iva e pagamento rateizzato: quali sono le date da sapere?

Le date per la rateizzazione dei versamenti sono pronte. Chi, infatti, ha scelto di servirsi della proroga al 30 settembre 2019 per il pagamento delle imposte dirette (Irpef, Irap, Ires) e dell’Iva dovrà tenere in considerazione queste date pubblicate dall’Agenzia delle Entrate.

Cosa sono gli Isa?

Gli Isa sostituiscono i cosiddetti “Studi di Settore”. Hanno lo scopo di contrastare l’evasione fiscale da parte di esercenti di attività, arte e professioni. Gli Isa sono “indici sintetici di affidabilità” calcolati sulla base di dati e informazioni relativi a più periodi di imposta. Essi, infatti, rappresentano degli indicatori in grado di determinare l’affidabilità fiscale di ogni singolo contribuente. Più alto sarà il punteggio dei contribuenti, maggiori saranno le agevolazioni di cui potranno beneficiare.

Gli Isa attribuiscono al singolo contribuente un punteggio che va da 0 a 10. Più basso sarà il punteggio, più c’è rischio di incorrere in controlli fiscali da parte dell’Agenzia delle Entrate. Viceversa, se il punteggio sarà alto, il contribuente non avrà problemi con il fisco e, soprattutto, potrà ottenere determinate agevolazioni fiscali.

Versamenti e date

I versamenti delle imposte derivanti dalle dichiarazioni Isa erano stati fissati inizialmente al 30 giugno 2019. L’ultimo emendamento al Decreto Crescita ha allungato i periodi stabilendo come data il 30 settembre 2019. Dunque, per i soggetti sottoposti ad Isa, i soggetti a cui si applica il regime forfettario, il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità e per coloro che determinano il reddito con altre tipologie di criteri varrà la proroga del 30 settembre.


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

L’Agenzia delle Entrate ha annunciato che le date dei pagamenti sono riassumibili in due calendari:

  1. il primo calendario, per chi possiede la partita Iva e opta per il versamento rateizzato prevede tre date –> 30 settembre, 16 ottobre (0,18% di interessi), 18 novembre (0,51% di interessi). Per gli altri, invece, le date sono –> 30 settembre, 31 ottobre (0,33% di interessi), 2 dicembre (0,66% di interessi);
  2. il secondo calendario, per chi opta per il versamento unico (che sia o meno possessore di Iva), le date sono –> 30 settembre oppure 30 ottobre (0,40% di interessi).

Ti potrebbe interessare anche: Rottamazione cartelle esattoriali: la scadenza del 31 luglio si può pagare entro il 5 agosto