Passaporto elettronico 2019: come si richiede e cosa fare in caso di smarrimento

Il passaporto elettronico 2019 è l’unico documenti che ti permette di viaggiare in tutto il mondo.Ecco le novità

Il passaporto elettronico è un documento essenziale per viaggiare in tutto il mondo.

Vediamo come richiederlo, quali costi sostenere e le differenze con il passaporto cartaceo.

Passaporto elettronico

Il passaporto è l’unico documento che ti permette di recarti in qualsiasi paese del mondo, nei paesi europei ed extra europei in cui non si può esibire la carta di identità.

Nel 2006 il passaporto cartaceo è stato sostituito con il passaporto elettronico.

Passaporto elettronico: che cosa è

Il passaporto elettronico è un libretto formato da 48 pagine, la copertina è di colore rosso scuro e il suo aspetto è simile al vecchio passaporto cartaceo, viene rilasciato da questure e consolati e contiene un microchip posizionato all’interno della copertina.

Il passaporto elettronico riporta i seguenti dati:

  • la fotografia del titolare;
  • i relativi dati anagrafici;
  • le sue impronte digitali.

Differenze con il passaporto cartaceo

Con Il microchip all’interno del passaporto elettronico, dà la possibilità dell’identificazione univoca del viaggiatore mediante un semplice passaggio del documento sopra un lettore ottico.

A differenza del passaporto cartaceo, il passaporto elettronico contiene le impronte digitali e la firma digitalizzata del titolare, con eccezione per i minori di 12 anni, per gli analfabeti dichiarati tramite un atto notorio e per chi ha un impedimento fisico accertato a rilasciare la propria firma.

Il passaporto elettronico, quindi è un documento molto più affidabile e sicuro, di immediato controllo che eviterà lunghe attese all’aeroporto di destinazione.

Passaporto elettronico: durata e rinnovo

La validità del passaporto varia in base al suo titolare, se è una persona maggiorenne o minorenne. Tale scadenza è evidenziata all’interno del passaporto.

La scadenza del passaporto varia in base all’età del titolare:

  • per i maggiorenni validità per 10 anni;
  • per i bambini da 0 ai 3 anni validità per 3 anni;
  • per minorenni dai 3 ai 18 anni validità 5 anni.

Non è più possibile trascrivere i figli minori sul passaporto del genitore, ma ogni persona deve avere il suo documento individuale, anche se è un neonato.

Ci sono dei paesi come ad esempio Canada che non accettano i passaporti negli ultimi 6 mesi della loro validità; quindi bisogna informarsi bene delle regole che sono in vigore nel paese in cui ci si reca.

Prima di partire puoi trovare tutte le informazioni sul sito della Farnesina appositamente dedicato ai viaggiatori, all’indirizzo www.viaggiaresicuri.it.

Come richiedere il passaporto elettronico

Il passaporto elettronico viene rilasciato dalla Questura o dall’ufficio passaporti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, e per richiederlo bisogna presentarsi personalmente allo sportello per la consegna dei documenti necessari e per la rilevazione delle impronte digitali.

Si piò anche prenotare un appuntamento tramite il sito www.passaportonline.poliziadistato.it registrandoti gratuitamente, in moda da accelerare le operazioni e evitare code interminabili ed inutili perdite di tempo.

Passaporto elettronico: documenti per il rilascio

Per fare domanda del passaporto bisogna compilare un modulo di richiesta, da richiedere presso gli uffici della Questura o del Commissariato, oppure scaricabile dal sito www.poliziadistato.it, e firmarlo. Ci sono due moduli diversi in base alla richiesta che va fatta per un maggiorenne o per un minorenne.

Allegato a tale modulo va presentato i seguenti documenti:

  • Un documento di riconoscimento in corso di validità (carta di identità) e la sua fotocopia;
  • 2 fotografie formato tessera su sfondo bianco e a viso scoperto.

Va presentato anche il passaporto scaduto se si è in possesso o quello deteriorato o con le pagine esaurite.

Per richiedere un passaporto per un minore è necessario anche il consenso e la firma di entrambi i genitori;

In caso di genitori separati o divorziati e quindi nell’assenza del consenso di uno dei due genitori è necessario l’autorizzazione del giudice tutelare.

Per richiedere invece il passaporto in occasione in cui quest’ultimo sia stato smarito o si è subito un furto, c’è solo bisogno di presentare la denuncia.

Quanto costa il rilascio del passaporto?

Oltre alla documentazione su descritta va presentata anche:

  • La ricevuta di versamento di 42,50 euro da eseguirsi con il bollettino di conto corrente postale n. 67422808 intestato al Ministero dell’Economia e delle Finanze – dipartimento del Tesoro;
  • Un contrassegno amministrativo da 73,50 euro, da acquistare presso le tabaccherie e rivendite autorizzate. La marca da bollo si paga una volta sola, e non è previsto per i passaporti già emessi. Da giugno 2014 è stata abolita la tassa annuale governativa.

Tempi di consegna del passaporto elettronico

La Questura o il Commissariato rilasciano il passaporto sempre dopo un determinato lasso di tempo, che varia in base alle richieste, in estate infatti la consegna ha bisogno di più tempo in quanto c’è più affluenza di richieste.

Di conseguenza c’è bisogno di calcolare bene i tempi per la presentazione della domanda in moda da ottenere il passaporto in tempo per la partenza.

Ritiro del nuovo passaporto

Il passaporto va ritirato presso gli uffici della Questura o del Commissario in cui si è presentato la domanda, recandosi allo sportello o incaricando un’altra persona maggiorenne fornita di delega legalizzata da un notaio o da un ufficiale dell’anagrafe, e corredata di fotocopia del documento di identità del titolare del passaporto.

C’è un’altra modalità di consegna, è la spedizione presso il proprio domicilio tramite poste italiane. Alla consegna del plico bisognerà pagare 8,20 euro in contrassegno. La spedizione è tracciabile grazie al codice stampato sulla ricevuta che verrà rilasciato al momento della richiesta di spedizione.

Se al momento della consegna il destinatario del passaporto è assente, il plico resterà in giacenza per un massimo di 30 giorni, dopo di che verrà restituito all’ufficio passaporti emittente.

Nel caso in cui il plico venisse smarrito, Poste Italiane rimborsa 50€ al cittadino che dovrà di nuovo versare l’importo di 42,50 euro per richiedere un nuovo documento.

Smarrimento o furto del passaporto all’estero

Nel caso in cui, sfortunatamente, si smarrisce il passaporto elettronico in un paese estero, bisogna recarsi immediatamente presso il Consolato italiano del paese in cui ci si trova portando con se:

  • La denuncia di smarrimento o di furto redatta dalle autorità locali;
  • due fototessere;
  • Un documento di riconoscimento (carta di identità, codice fiscale, tessera sanitaria, etc);
  • In assenza del documento bisogna portare con se uno o più testimoni che permettano al consolato di riconoscere facilmente la tua identità.

Verrà rilasciato un documento di viaggio provvisorio o ETD (Emergency Travel Document), con cui si può continuare il viaggio e al rientro in Italia, bisogna rifare domanda di emissione di un nuovo passaporto.

Carta d’identità 2019: solo in formato elettronico, ecco le novità

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.